Seguici su

NBA Playoffs

NBA Playoff, gli Warriors battono ancora i Rockets: reazioni e commenti da Gara 2

Le reazioni dei protagonisti dopo Gara 2 della serie di Playoff tra i Golden State Warriors e gli Houston Rocket, vinta dai campioni NBA in carica

I Golden State Warriors hanno vinto anche Gara 2 della serie di Playoff contro gli Houston Rockets e lasciano quindi la Oracle Arena sul 2-0.

Grande soddisfazione naturalmente in casa Warriors, sottolineata da coach Steve Kerr nel post partita:

“Abbiamo giocato una grande partita, ma è davvero difficile fare dei parziali decisivi contro Houston, visto il gran numero di triple che tentano ogni gara. Oltre a ciò sono una squadra di grande talento, e quindi è davvero difficile giocare contro di loro. È stata una vittoria davvero importante per noi, perchè quando hai il fattore campo se vinci le prime due partite in casa indirizzi la serie verso di te. Nonostante ciò sappiamo che dobbiamo andare a Houston ed essere pronti a tutto: sappiamo già quanto i Rockets siano forti, e che di sicuro giocheranno alla morte in Gara 3. Voglio fare anche i compimenti agli arbitri, dopo tutte le polemiche di Gara 1: nessuno si è accorto di loro durante la partita, è stato solo basket. E penso che questo sia il più grande complimento che gli si possa fare”.

Soddisfatto anche Draymond Green, soprattutto per la difesa degli Warriors che sta limitando molto l’attacco di Houston:

Loro sono una squadra che se prende ritmo in attacco fin dai primi minuti della gara, diventa poi impossibile da fermare. Siamo stati bravi ad iniziare fin dalla palla due con un certo tipo di intensità difensiva, penso che questa sia stata la chiave che ci ha permesso di essere avanti 2-0 nella serie”

Difesa Warriors che viene esaltata anche da Iguodala:

“Siamo stati davvero bravi a livello difensivo in queste prime due gare della serie: possiamo ancora migliorare, ma siamo stati duri, intensi, fisici, considerato anche quanto loro sono talentuosi in attacco. Hanno segnato molte triple, ma siamo stati in grado di rimanere in controllo della partita.

QUI HOUSTON ROCKETS

Mike D’Antoni commenta così la sconfitta in Gara 2 dei suoi, dando però battaglia agli Warriors per le due partite di Houston:

“Hanno fatto quello che tutti si aspettavano: hanno vinto le loro due partite in casa. Noi dobbiamo migliorare, e se saremo bravi abbastanza vinceremo le due gare a Houston e torneremo qui a giocarci Gara 5 in parità. Harden? È stato colpito piuttosto forte agli occhi ma ero sicuro che sarebbe tornato in campo: lui è fatto così. E viste le circostanze, devo dire che ha giocato molto bene, anche se naturalmente se fosse stato al 100% avrebbe giocato ancora meglio”.

James Harden commenta così la sua partita, condizionata dai problemi di vista dopo il colpo ricevuto:

“Non riuscivo a vedere bene in campo: anche adesso vedo tutto sfuocato, e spero che sia una cosa che migliorerà con il passare delle ore. Ho solo cercato di andare in campo e di provare a dare una mano ai miei compagni,

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in NBA Playoffs