Seguici su

Playoff NBA

Playoff NBA: Houston schianta Utah, Giannis non ha pietà dei Pistons. Celtics ok, Kanter regala la vittoria a Portland

Pistons e Jazz tornano a casa con le ossa rotte dopo questa Gara-1 dei Playoff. Boston tiene a bada i Pacers, mentre gli incerottati Thunder cedono di fronte ai Trail Blazers di Lillard e Kanter

Playoff NBA

[5] Indiana Pacers 74 – 84 Boston Celtics [4]

Dopo aver vinto 3 scontri su 4 in regular season, i Boston Celtics si aggiudicano anche Gara-1 del primo turno dei Playoff gli Indiana Pacers. Nonostante l’assenza del lungodegente Oladipo, nel primo quarto è proprio Indiana a fare la partita, con Boston che dopo sei minuti si trova già sotto di otto punti. Un parziale di 7-0 firmato Marcus Morris rimette la situazione in equilibrio, con il primo quarto che si conclude sul risultato di 20-20. Mini fuga Pacers nelle prime battute della seconda frazione, quando la vena offensiva di Evans e la buona difesa degli ospiti consentono ai Pacers di allungare sul +11, ma i Celtics non ci stanno e con Irving e Tatum riescono a ricucire lo svantaggio.

E’ però nella seconda metà di gara che Boston dimostra di che pasta è fatta: grazie alle scorribande offensive di Kyrie e ad una difesa che concederà la miseria di 29 punti di lì alla fine agli avversari, i Celtics si aggiudicano il primo appuntamento di una delle serie più avvincenti di questo primo turno dei Playoff 2019. Il parziale di 22-3 con cui le due squadre chiuderanno il terzo periodo è la fotografia perfetta del match, con i Pacers che dopo un buon inizio non sono più riusciti a trovare il bandolo della matassa. C’è da augurarsi una reazione da parte dei ragazzi di coach McMillan, che altrimenti per quanto fatto vedere ieri rischiano di concludere prima del previsto la loro avventura in postseason.

[6] Oklahoma City Thunder 99 – 104 Portland Trail Blazers [3]

Dopo aver accumulato ben 8 sconfitte consecutive negli ultimi due anni, Portland riesce finalmente a spezzare la maledizione Playoff portandosi a casa Gara-1 della serie contro Oklahoma City in quello che costituisce a tutti gli effetti il primo incontro in postseason tra le due squadre da quando i Thunder hanno lasciato Seattle. Padroni di casa che fin dai primi minuti riescono ad imporre il proprio ritmo alla gara, sfruttando qualche incertezza degli ospiti per allungare sul +14 al termine di un primo quarto all’insegna delle altissime percentuali dal campo, almeno per quanto riguarda i Trail Blazers. Già, perchè non ci vuole molto a capire che i Thunder, anche in virtù di un Paul George non al meglio nonostante i 26 punti e 10 rimbalzi, stiano incappando nella classica serata storta al tiro – agghiacciante il 15,2% da tre punti fatto registrare a fine gara. Ciononostante, l’orgoglio di Russell Westbrook e soci fa sì che gli ospiti riescano a farsi di nuovo sotto nel corso del secondo quarto, ma il quarto fallo costringe la stella di OKC a restare in panchina per buona parte del terzo periodo.

Privi del loro leader e costretti a fare i conti con un Enes Kanter in formato deluxe, gli ospiti non riescono a colmare il divario tra le due squadre, con il lungo turco dei Trail Blazers, autore di 20 punti conditi da 18 rimbalzi, che chiude la gara a meno di un minuto dal termine con una bella azione personale.

Gara-1 decisamente da dimenticare per gli ospiti, che oltre alla sconfitta devono fare i conti con l’infermeria: oltre a Paul George, anche lo stesso Westbrook, che firmerà una tripla doppia da 24 punti, 10 rimbalzi e 10 assist, si è fatto male alla caviglia destra nel corso dell’ultimo quarto, anche se il problema non gli ha impedito di tornare in campo nei minuti finali della gara. Dita incrociate ad Oklahoma City, i Thunder hanno un disperato bisogno del loro leader per superare questi Trail Blazers.

Precedente1 di 2
Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Playoff NBA