Seguici su

Risultati NBA

Risultati NBA: buzzer-beater di Jokic e i Nuggets battono Dallas. Bene Jazz e Raptors, vittorie in rimonta per Boston e Indiana

Bogdanovic, Sabonis e … George guidano i Pacers verso la rimonta, fanno lo stesso Irving e Brown contro i Kings. Cuore e organizzazione fanno la differenza tra Jazz e Timberwolves, mentre i Magic passeggiano sulle ceneri dei Cavs

risultati nba

[17-52] Cleveland Cavaliers 91 – 120 Orlando Magic [32-38]

Dopo aver racimolato quattro sconfitte nelle ultime cinque partite, gli Orlando Magic riescono finalmente a rialzare la testa battendo in casa dei Cleveland Cavaliers che non hanno certo opposto la più agguerrita delle resistenze. Larga vittoria dei padroni di casa all’Amway Center, dove grazie ai 20 punti e 7 assist di D.J. Augustin e alla doppia doppia di Vucevic – 19 punti e 11 rimbalzi per lui – i Magic sono riusciti a rimettersi in carreggiata per un posto nei Playoff, distante ora 1.5 vittorie.

Alla luce delle prossime quattro partite da giocare in casa, tre delle quali con avversari dal record negativo, la prossima si preannuncia la settimana chiave della stagione di Orlando, che non potrà tradire i pronostici se vorrà posticipare, anche solo di qualche settimana, le vacanze. Notte fonda invece per i Cavs, a cui non bastano i 23 punti di un buon Collin Sexton per potersela giocare ad armi pari con i Magic.

[27-41] Dallas Mavericks 99 – 100 Denver Nuggets [45-22]

Un canestro allo scadere realizzato dal solito Nikola Jokic consegna la vittoria ai Nuggets in una gara avvincente e giocata a viso aperto dai meno quotati Mavericks, che all’inizio del quarto periodo si sono trovati addirittura a condurre di 12 punti, il tutto nonostante i problemi legati ai voli da Dallas che hanno fatto sì che la squadra atterrasse a Denver a pochissime ore dall’inizio del match. Il botta e risposta tra le due squadre è iniziato già dalla palla a due, con gli ospiti che con la loro energia hanno chiuso in vantaggio il primo tempo. Denver si è poi rifatta sotto nel terzo quarto, ma i Mavs erano riusciti a tenere a bada il primo tentativo di rimonta dei padroni di casa, dando l’impressione di poter portare la vittoria in Texas. Se così non è stato, il motivo va ricercato nel mix di esperienza e talento che altro non è che il segreto, neanche troppo nascosto, per cui i ragazzi di coach Malone possono vantare il quarto miglior record della lega.

I padroni di casa si sono rifatti sotto con un parziale di 12-2, fino ad arrivare al decisivo canestro ad una mano di Jokic, fino a quel momento non particolarmente incisivo dal punto di vista meramente realizzativo – 11 punti a fine gara per lui, conditi da 14 rimbalzi e 8 assist. Il mattatore della serata risponde al nome di Paul Millsap, che chiude con un season-high da 33 punti. Onore delle armi a Dallas, a cui per un soffio non basta né un Doncic in odore di tripla doppia – 24 punti, 11 rimbalzi e 9 assist stanotte per lo sloveno – né le doppie doppie realizzate da Dwight Powell e Maxi Kleber.

Precedente1 di 3
Commento

Commento

  1. Giorgio

    15/03/2019 09:51

    Piccolo passo indietro per Boston nonostante la vittoria, Irving torna a giocare da play e la palla non gira come dovrebbe. 31 pts e 12 assist per lui ma 1 su 9 da tre..
    Grande partita di Jaylen Brown, con 24 pts e + 19 di plus/minus. Tutte le rimonte del match sono avvenute con lui in campo. Ma soprattutto ha portato un po’ di velocità e imprevedibilità al gioco. Il quintetto titolare è basso e poco atletico e bisogna trovare altre soluzioni.
    Comunque alla fine Irving è stato decisivo, quei palloni è giusto che li giochi lui, ma a parte nei minuti decisivi, è meglio se il gioco lo fa guidare a qualcun altro secondo me.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Risultati NBA