Seguici su

L.A. Lakers

NBA, aperta un’indagine sui possibili contatti tra Ben Simmons e i Lakers

Il giocatore avrebbe chiesto di lavorare con Magic sul suo ruolo in campo

La NBA ha deciso di verificare se ci siano stati contatti inopportuni tra Ben Simmons e Magic Johnson, dopo che quest’ultimo ha parlato della richiesta, avanzata dal giocatore dei Philadelphia 76ers, di lavorare con lui sulla propria posizione in campo.

Stando a quanto dichiarato domenica da Magic Johnson a margine della partita tra i Lakers e i 76ers sarebbe stato Simmons a contattarlo per avanzargli questa richiesta:

“[Simmons] mi ha contattato, non me direttamente, ma i Lakers per sapere se potessimo incontrarci quest’estate. Io gli ho detto ‘Hey, devi chiarire queste cose con la lega e se tutti – i Sixers, noi e la lega – sono d’accordo, lo farò’. Ma io amo il suo gioco. Amo la sua visione di gioco. E amo la sua intelligenza cestistica”

Il GM dei Philadelphia 76ers, Elton Brand, ha dichiarato ad Adrian Wojnarowski di avere un’ottima relazione con Simmons e di aver effettivamente parlato con il GM dei Lakers Rob Pelinka:

“Non c’è nessun problema. Ho un’ottima relazione con Ben e il suo agente Rich [Paul] e noi crediamo che [Simmons] sarà un Sixer ancora a lungo. Ha espresso il desiderio di parlare con alcuni dei più grandi nella storia della lega, e noi vogliamo essere d’aiuto.

Ho avuto un breve dialogo con Rob Pelinka, che conosco da tempo, ma non c’è nulla di pianificato. Ora la nostra concentrazione collettiva è tutta sulla postseason.”

Lo stesso Brand però poi, intervistato da una trasmissione radiofonica, ha dichiarato che i contatti sono avvenuti più di un mese fa, quando ha ricevuto una chiamata da Pelinka:

“Rob Pelinka mi ha chiamato e mi ha detto che Ben [Simmons] voleva parlare con alcuni Hall of Famers dopo la stagione, e che Magic era sulla lista. Mi ha chiesto l’autorizzazione […] io gli ho detto di no. Questo è successo più di un mese fa”

Diversa la versione dei Los Angeles Lakers, che in un comunicato rilasciato ieri dichiarano di essere stati contattati per primi dai 76ers in novembre, e che poi la questione sarebbe decaduta dopo la chiamata tra Pelinka e Brand:

“Per fare chiarezza, lo scorso novembre i 76ers hanno mandato una e-mail ai Lakers chiedendo se Ben Simmons avrebbe potuto parlare con Magic Johnson della sua carriera da Hall of Famer.

Dopo aver ricevuto la richiesta dei 76ers il GM dei Lakers Rob Pelinka ha chiamato il GM dei 76ers Elton Brand e lo ha informato che Magic avrebbe potuto farlo solo se i 76ers avessero firmato una pre-approvazione scritta. Questa è stata la fine della vicenda”

I Lakers rischiano una terza multa per tampering, dopo quella toccata a Rob Pelinka per i rapporti intrattenuti con l’agente di Paul George, e quella a Magic Johnson per i commenti fatti su Giannis Antetokounmpo.

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers