Seguici su

Memphis Grizzlies

Mercato NBA, i Grizzlies pronti ad ascoltare offerte per Conley e Gasol

Memphis ha deciso di guardare al futuro ed è pronta a cedere anche i suoi giocatori più rappresentativi

I Memphis Grizzlies hanno deciso cosa fare della loro stagione, e il rebuilding sembra essere stata la loro scelta. Infatti, stando a quanto riportato dall’insider Adrian Wojnarowski, la franchigia del Tennessee sarebbe pronta ad ascoltare offerte per i due giocatori simbolo, Mike Conley e Marc Gasol.

Dopo un sorprendente inizio di stagione da 12-5 i Grizzlies hanno rallentato in modo drammatico il loro ruolino di marcia: a partire dalla vittoria di misura su San Antonio del 21 novembre la squadra ha vinto solo 7 delle successive 30 gare, assommando una serie di sconfitte (anche umilianti) e precipitando in classifica, in una Western Conference estremamente competitiva. Da qui probabilmente la decisione di smantellare il roster attuale, tentando di creare una base nuova per ripartire dalla prossima stagione.

Tuttavia, nonostante le speranze dei Grizzlies, inserire Conley e Gasol in una trade potrebbe non essere così semplice: i due pesano sul monte ingaggi della squadra per 54.6 milioni di dollari complessivi e hanno entrambi superato i 30 anni.

Mike Conley, 31enne, sta giocando una stagione da 19.8 punti, 6.1 assist e 1.3 rubate a partita, ma percepisce 30.5 milioni di dollari, e andrà a guadagnarne 32.5 il prossimo anno e 34.5 quello successivo. In realtà solo 22.4 milioni del suo ultimo anno di contratto sono garantiti, ma Conley avrà diritto all’intero ingaggio se giocherà 55 partite in questa o nella prossima stagione (e gli mancano solo 9 apparizioni per raggiungerle quest’anno).

Marc Gasol, a 34 anni appena compiuti, è ancora un giocatore di importanza capitale, con i suoi 15.3 punti, 8.5 rimbalzi, 4.7 assist, 1.3 stoppate e 1.2 rubate. In questa stagione guadagna 24.1 milioni di dollari, ma ha una trade kicker (una clausola che impone un aumento del salario in caso di scambio) del 15%, e una player option per l’ultimo anno.

Elementi che potrebbero frenare la volontà delle altre franchigie NBA di accaparrarsi i due giocatori.

Lunedì la stampa aveva chiesto a Gasol se volesse essere scambiato, e la sua risposta era stata netta:

“Questo non è il modo in cui faccio le cose”

Il centro spagnolo aveva però rilasciato dichiarazioni in cui valutava la possibilità che i Grizzlies stiano aspettando che sia lui a fare il primo passo per intavolare una trade:

“Forse [l’organizzazione] sta aspettando che accada. Forse non vogliono farlo, forse si dicono ‘Noi non lo faremo, dovresti chiederlo tu’. Onestamente non lo so, non ho indizi. Ma io non faccio così, non sono uno che molla. Nel bel mezzo della lotta non posso dire ‘D’accordo, vedetevela voi’ “

Commento

Commento

  1. giorgio

    23/01/2019 14:20

    Marc Gasol tutto sommato non e’ cosi’ un pacco a livello contrattuale, e’ ancora un ottimo giocatore e peserebbe ancora solo per un anno nel salary cap. E’ Conley il piu’ difficile da piazzare, eppure una squadra a cui converrebbe tradarlo c’e’, Phoenix! Sono anni che cercano un buon play e potrebbero, offrendo insieme j. Jackson, “liberarsi” di R. Anderson. Con Conley vincerebbero qualche partita in piu’ e forse perderebbero la corsa a Zion Williamson, ma arriverebbero comunque in lottery e gia’ l’anno prox sarebbero competitivi per I playoff. Inoltre, quando I giovani fenomeni finiranno la rookie scale, Conley potrebbe rinnovare a cifre buone per puntare a qualcosa di grande..

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Memphis Grizzlies