Seguici su

Miami Heat

Josh Richardson espulso per aver lanciato una scarpa sul pubblico

Il giocatore dei Miami Heat ha lasciato vincere la propria frustrazione lanciando una scarpa verso il pubblico

Per i Miami Heat non è un gran momento di forma come confermato dalle sconfitte consecutive subite, e la frustrazione dei giocatori si rivela sempre più evidente.

E’ il caso di Josh Richardson, espulso dalla partita giocata nella notte contro i Los Angeles Lakers per aver lanciato volontariamente una propria scarpa verso gli spettatori.

Il giocatore aveva appena sbagliato una schiacciata durante il quarto periodo di gioco e perdendo una scarpa proprio in questo frangente. Negli attimi successivi Josh si è rivolto verso l’arbitro chiedendo un fallo, con la prova della scarpa perduta, ma per gli ufficiali di gara il misfatto non è stato compiuto.

Proprio questo accumulo di frustrazione ha portato Richardson, mentre provava a rimettersi la scarpa, a desistere e a lasciarsi andare al gesto del lancio che è stato ravvisato e trasformato in un fallo tecnico e alla sua successiva espulsione. Per lui una prestazione da 17 punti e 6 rimbalzi.

“Non c’è molto da dire” ha rivelato lo stesso giocatore. “E’ stata una serie di eventi che mi ha portato a fare questo, ero solo frustrato.”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Miami Heat