Seguici su

L.A. Lakers

NBA: LeBron è il sesto marcatore della storia, superato Dirk Nowitzki

Nonostante la sconfitta dei suoi Lakers i 35 punti di LeBron gli sono sufficienti per superare Dirk Nowitzki nella classifica all-time di punti segnati. Prossimi obiettivi Chamberlain e Jordan, con il sogno Abdul-Jabbar

Nonostante la partita di stanotte dei suoi Los Angeles Lakers, persa contro i San Antonio Spurs, LeBron James ha un motivo per festeggiare.

Grazie ai 35 punti messi a referto, infatti, il Re ha superato Dirk Nowitzki nella classifica all-time dei marcatori in NBA agguantando così il sesto posto assoluto con 31202 punti. Grazie al sorpasso LeBron diventa il giocatore in attività più in alto in questa classifica.

Ed è proprio Nowitzki che per primo ha commentato questa notizia, complimentandosi con il suo collega e proiettandolo, addirittura, verso il primo posto della classifica dei punti segnati:

Se rimane in salute, visto come si muove e l’impressione che dà, ha la possibilità di raggiungere Kareem Abdul-Jabbar – commenta il lungo dei Mavericks – I suoi numeri sono stati incredibili. Non sembra voler rallentare. Le cose che ha fatto l’anno scorso nel suo 15esimo anno nella lega sono state incredibili. Se tiene questo passo può anche passare Kareem.

Sono 7185 i punti che separano, dopo questa notte, LeBron James da Abdul-Jabbar, un numero molto grande ma non irraggiungibile per un giocatore come il numero 23 dei Lakers, che in tutte le sue stagioni in NBA ha avuto prestazioni da MVP e che non sembra intenzionato a fermarsi proprio ora. I prossimi obiettivi sono Wilt Chamberlain e Michael Jordan che, rispettivamente con 31419 e 32292 punti, saranno molto probabilmente superati già prima della fine di questa stagione.

Questo il commento di LeBron James:

Giocatori contro cui ho giocato, oppure con cui ho giocato insieme come Shaq o Dirk, erano giocatori che guardavo prima di entrare nella lega, a cui mi ispiravo. Dirk è sempre stato uno dei miei giocatori preferiti, e penso che Shaq sia stato quello più dominante di tutta la storia del basket. Per me essere nella stessa conversazione con loro quando si parla di basket è un tributo.

Leggi anche:

NBA, Austin Rivers: “I Wizards mi hanno voluto per la mia aggressività”

Risultati NBA: Milwaukee resta imbattuta! Cadono i Lakers a San Antonio, bene Philly, Boston e Utah

NBA, Mike D’Antoni intende intervenire sulla difesa dei Rockets

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers