Seguici su

News NBA

Risultati NBA: Jerebko regala la vittoria agli Warriors, i Raptors battono i Celtics

I risultati NBA della notte: vincono ancora Bucks e Raptors, che sconfiggono i Celtics. Crollano Cavs e Thunder

(1-1) Charlotte Hornets 120-88 Orlando Magic (1-1)

In Florida va in scena una sfida tra due candidate a giocarsi, come dice il pronostico, gli ultimi posti disponibili per i prossimi Playoff. Il primo periodo vede Charlotte iniziare a scavare il solco con le transizioni, contro cui Orlando è costantemente impreparata: ad inizio secondo quarto gli Hornets sono già a +15. I Magic si rifanno sotto, toccando il -4, ma è il solito Kemba Walker a rimettere le cose a posto, smazzando assist su assist e segnando triple: Charlotte arriva a +20.

La seconda metà di gara vede sempre gli Hornets più decisi, rapidi ed incisivi: Kemba penetra in area e scarica per le triple mortifere dei compagni. Gli ospiti mantengono il controllo della partita fino alla sua conclusione. Sugli scudi proprio Walker, con 26 punti e 6 assist. In doppia cifra, dalla panchina, Monk, Kidd-Gilchrist e Bridges. Male Orlando dalla lunga distanza (19.4%), mentre Aaron Gordon non riesce a replicare l’ottima prestazione offerta contro gli Heat.

(0-2) Cleveland Cavaliers 123-131 Minnesota Timberwolves (1-1)

A Minneapolis va in scena una partita dal punteggio elevato. Il primo quarto vede una partita equilibrata, con l’attacco dei Cavs che, seppur un po’ statico, macina punti. Altrettanto fa quello dei Timberwolves, insolitamente più veloce. Nel secondo periodo la transizione difensiva è, ancora una volta, sanguinosa per i Cavaliers, che arrivano ad avere 15 punti di svantaggio.
Cleveland si rifà sotto nel terzo periodo, con 41 punti segnati: Osman e Love segnano un paio di triple pesanti. Nell’ultimo quarto, Minnesota dilapida il vantaggio di 10 punti che era riuscita a riguadagnarsi. Ancora Osman, con una tripla che vale il -4, rimette in discussione tutto. È qui che sale in cattedra Jimmy Butler:

Cleveland non riesce più a riavvicinarsi e deve arrendersi alla sconfitta. Alla fine saranno 33 per Butler, mentre sono da segnalare i 12 punti + 8 assist di Derrick Rose dalla panchina. Buona la prestazione di Love, autore di 25 punti e 19 rimbalzi.

(1-1) New York Knicks 105-107 Brooklyn Nets (1-1)

Sono i Brooklyn Nets ad aggiudicarsi il primo “derby” stagionale della Grande Mela. La prima frazione di gioco si chiude sul 33-24 per i padroni di casa, il cui attacco risulta decisamente più incisivo rispetto a quello degli ospiti. I Nets fanno circolare bene la palla e strappano qualche possesso in più, rubando qualche rimbalzo offensivo. La partita prosegue fino al terzo quarto, quando i Knicks si rifanno avanti e toccano anche il +6, grazie ad un ottimo, ancora una volta Tim Hardaway Jr, e ad un Enes Kanter che inizia a darsi da fare sotto le plance.
L’ultimo quarto è in totale equilibrio, con le squadre che rimangono costantemente in parità. Sul + 3 Nets, Kanter segna col fallo e riporta i Knicks sul 105 pari, a 7.2 secondi dal termine. LeVert si gioca l’ultimo possesso, batte in penetrazione Hardaway e regala la vittoria ai suoi:

Alla fine sono 28, conditi da 6 rimbalzi e 5 assist, per LeVert, il migliore dei suoi. 15 e 11 per Jarrett Allen. Buona prestazione di Kanter, 29 punti e 10 rimbalzi. Hardaway ne segna anche lui 29, ma la sua partita è macchiata dal possesso difensivo finale. I Nets dominano a rimbalzo: 55 a 36 il computo totale.

Precedente1 di 3
2 Commenti

2 Comments

  1. Giorgio

    20/10/2018 14:13

    Grande Danilo, ha intenzioni serie quest’anno! Peccato per Boston, e’ stata in partita fino a 2/3 minuti dalla fine, poi Leonard, Ibaka e Green hanno mostrato piu’ freddezza e condizione atletica. C’e’ ancora molto da lavorare, ma tra un paio di mesi Irving e Hayward saranno vicini al top. Nel frattempo ci si aspetta di piu’ da J. Brown e dalla panchina.

  2. Giorgio

    20/10/2018 16:00

    p.s. la vostra pubblicità sta diventando un po’ invasiva, video che partono da soli a tutto volume, (magari uno è al lavoro..), o che se non li guardi formano un quadro nero che copre l’articolo su smartphone, a volte addirittura interviene l’antivirus per “minaccia rilevata”.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA