Seguici su

News NBA

NBA, Markelle Fultz pensa potrà essere una star: “Mi vedo come quel tipo di giocatore”

Markelle Fultz, dopo un promettente inizio di pre-season, crede di poter diventare la prossima stella dei Philadelphia 76ers

Markelle Fultz una settimana con nbareligion

Markelle Fultz ha dovuto passare momenti difficili durante la scorsa stagione, a causa di un infortunio che l’ha costretto a rivedere l’intera meccanica di tiro e ad apparire in solamente 14 partite di regular season. Dopo aver mostrato segnali incoraggianti già durante la scorsa primavera, orala prima scelta assoluta al Draft 2017 si dice pronta ad ambire allo status di star NBA, grazie a una ritrovata fiducia in sé stesso e all’enorme mole di lavoro svolta in palestra durante l’estate.

Il playmaker dei Sixers ha infatti rilasciato le seguenti dichiarazioni in un’intervista con The Philadelphia Inquirer:

“Mi piace quando le persone dubitano di me dicendo cose del tipo ‘Stiamo cercando una star di un altro livello’. Io mi vedo come quel tipo di giocatore: sto lavorando ogni giorno per migliorarmi. Non mi interessano i fini delle altre persone, li guardo con una prospettiva che mi permette di pensare a me stesso come il prossimo giocatore che potrà farsi avanti in quel ruolo. Il mio obiettivo per questa stagione è di entrare e aiutare la squadra su entrambi i lati del campo. Sentendomi in salute, voglio contribuire in tutti i modi possibili al successo della squadra.”

In queste tre partite di pre-season, Fultz è sempre partito titolare, con un ottimo esordio da 14 punti, 4 assist, 2 stoppate e 2 palle rubate in 24 minuti. Cifre simili anche nella seconda uscita contro i Grizzlies, in cui ha fatto registrare 12 punti, 6 rimbalzi e 1 stoppata, segnando anche la sua prima tripla NBA dalla Summer League 2017, a dimostrazione della sua ritrovata confidenza nel tiro in sospensione, con una meccanica migliorata rispetto allo scorso anno.

Coach Brett Brown, in un’intervista rilasciata a The Philadelphia Inquirer, non si è detto sorpreso delle dichiarazioni del suo playmaker:

“Non sono sorpreso, vede il mondo così. La fiducia in se stesso che ha acquisito in estate e il fatto che ora giochi davvero a livello NBA, anche se non molto… La pensa così, agisce così, ha questo tipo di portamento. Per quel che mi riguarda, la cosa più importante è che si stia allenando con questa mentalità.”

I Sixers esordiranno contro i Celtics nella partita inaugurale della stagione, in programma per la notte del 16 ottobre: sarà la prima vera occasione per Markelle Fultz di mostrare al mondo intero il valore che ha portato la dirigenza di Philadelphia a sceglierlo con la prima chiamata assoluta al Draft 2017.

 

Leggi anche:

Philadelphia 76ers Preview: The Process alla conquista dell’Est

NBA, expansion team a Seattle? Non prima del 2025

NBA, LeBron spinge Ingram: “È il suo anno”

Commento

Commento

    Commenta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Advertisement
    Advertisement
    Advertisement

    Altri in News NBA