Seguici su

Golden State Warriors

Steve Kerr ammette: “Non ci sono possibilità di vedere Curry al primo turno”

Coach Kerr ammette che l’infortunio di Steph Curry è serio ed esclude la possibilità di vederlo al primo turno dei Playoff. Il giocatore si dice pronto a smentirlo

L’infortunio a Steph Curry degli scorsi giorni ha lasciato molti tifosi dei Golden State Warriors con il fiato sospeso per capire se il 2 volte MVP fosse a rischio di concludere anticipatamente la sua stagione.

La prima data di rientro stimata, che parlava di circa tre settimane di stop, aveva lasciato i tifosi con un lieve barlume di speranza di rivedere il numero 30 in campo già per il primo turno dei prossimi Playoff, ma è stato lo stesso coach dei Warriors Steve Kerr che, ai microfoni di Anthony Slater di The Athletic, ha voluto mettere in chiaro la situazione:

“Non ci sono possibilità che Steph giochi il primo turno. Nessuna possibilità. Verrà rivalutato tra tre settimane, quindi ora dovremo abituarci a giocare senza di lui e poi capire in seguito come sta.”

I Warriors hanno già vissuto una situazione simile lo scorso anno con l’infortunio di Kevin Durant che però è riuscito poi a rientrare e a vincere successivamente l’MVP delle finali. Coach Kerr pensa che le esperienze passate possano aiutare i suoi:

“Ci sono molte similitudini con quello che è successo l’anno scorso e quindi dovremmo essere consapevoli di essere in grado di attraversare queste difficoltà. Sappiamo anche che Steph è in grado di tornare in forma degli infortuni, quindi ci sono buone possibilità che tutto vada bene e che lui torni durante i Playoff. Questo è il nostro obiettivo.” 

Nonostante la sfortuna, comunque, anche lo stesso Curry si dice positivo e pronto a fare il possibile per ritornare in campo:

“Secondo quello che mi hanno detto, tra tre settimane sarà un buon momento per rivalutare la situazione, per capire dove sono con il recupero. Mentalmente per me stare positivo è molto importante, spero di riuscire a dimostrare che quello che ha detto Coach Kerr è sbagliato e di riuscire a tornare in campo il prima possibile.”

 

Leggi anche:

Sixers e Pacers si assicurano un posto ai Playoff

Warriors cinque anni al top: record assoluto di vittorie

Kerr spiega di aver imparato da Popovich a gestire le stelle

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Golden State Warriors