Seguici su

Risultati NBA

Risultati NBA: duello da leggenda tra Durant e Lillard; Rockets forza 10; Davis sotterra i Lakers

Super losing effort di KD; 10 vittorie in fila per Houston; Beli esordisce bene in maglia Sixers

Risultati NBA

(28-29) Detroit Pistons 104-98 Atlanta Hawks (18-41)

Detroit ferma l’emorragia e, dopo tre sconfitte in fila, torna alla vittoria. I Pistons, però, si complicano la vita più del necessario. Dopo tre quarti senza storia (82-61 per la banda di Van Gundy), la frazione conclusiva vede quasi il riaggancio da parte degli Hawks, che piazzano un 37-22 che costringe l’allenatore avversario a rimettere in campo i titolari. Queste le parole di Van Gundy in merito:

“Abbiamo consegnato ai giocatori della nostra panchina un vantaggio di 30 punti. Ma loro non hanno neanche provato a difenderlo, in entrambe le metà campo. Credevo di poter far riposare i titolari, invece ho dovuto rimetterli in campo. E pure loro hanno giocato un finale di partita completamente fuori fase. In ogni caso abbiamo vinto: dobbiamo ripartire da qui.”

Migliore in campo Ish Smith, che chiude con 22 punti e 9 assist. Blake Griffin vicino alla tripla doppia con 13 punti, 12 rimbalzi e 9 assist. Per gli Hawks, bene l’esordiente Andrew White III (15 punti in 17 minuti). Pistons sempre noni a Est e ora a solo una partita e mezzo dagli Heat. Hawks col peggior record NBA.

(18-39) Orlando Magic 102-104 Charlotte Hornets (24-33)

L’ex di lusso Dwight Howard rispolvera la propria versione Superman e doma gli Orlando Magic. Il centro degli Hornets piazza 22 punti e 13 rimbalzi, con un ottimo +13 di plus/minus. Non è da meno il solito Kemba Walker: 20 punti, 5 rimbalzi, 6 assist e 4 rubate. Kemba che crede che Charlotte abbia ancora margine per un disperato assalto Playoff:

“Con questo successo siamo una partita più vicini alla zona Playoff. È stata una vittoria fondamentale.”

Gli ha fatto eco Howard:

“Questa vittoria ci serviva. Sta per arrivare l’All-Star Weekend e non è facile essere focalizzati al massimo sulla regular season.”

Gli Hornets ora sono a cinque partite e mezzo dagli Heat ottavi a Est. In casa Magic, eccellente prestazione per Mario Hezonja: 21 punti e 10 rimbalzi, con 10-20 al tiro. In una gara combattuta, DJ Augustin ed Evan Fournier hanno entrambi sbagliato – nel minuto finale – triple che avrebbero segnato il sorpasso Magic. Laconico coach Vogel:

“Loro hanno segnato gli ultimi due tiri, noi no.”

Precedente1 di 6
Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Risultati NBA