Seguici su

Golden State Warriors

Stephen Curry: “Spero che la nostra assenza alla Casa Bianca possa cambiare qualcosa”

Con la nuova stagione NBA ci saranno diversi cambiamenti, che non sempre però riguarderanno lo sport.

Il due volte MVP Stephen Curry infatti, ha annunciato che non prenderà parte alla tradizionale visita alla Casa Bianca dei campioni in carica.

Come precedentemente affermato da Kevin Durant, anche l’altra stella degli Warriors ha declinato l’invito, argomentando così le sue ragioni.

Non voglio andarci, la mia opinione è rimasta la stessa. Il fatto è che non sosteniamo il nostro presidente per le cose che ha fatto e detto. Noi non vogliamo stare accanto a lui. Speriamo che agendo così possa cambiare qualcosa in questo paese, nelle cose che possiamo tollerare e su cosa chiudere un occhio. Non è solo l’atto di non andare, ma anche di spingere a fondo la nostra idea e metterla in movimento.

Nel roster dei Golden State Warriors, anche Andre Iguodala e David West sono stati critici nei confronti del presidente Trump, ma non hanno ancora svelato le proprie intenzioni.

LEGGI ANCHE:

Media Day: Le dichiarazioni dei MINNESOTA TIMBERWOLVES

I Philadelphia 76ers sondano nuovamente il mercato per Jahlil Okafor

Ufficiale: I Timberwolves completano il roster per il training camp firmando Aaron Brooks.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Golden State Warriors