Seguici su

News NBA

I Philadelphia 76ers sondano nuovamente il mercato per Jahlil Okafor

L’ex Duke nonostante la prima stagione a ottime cifre non ha mai convinto a pieno la dirigenza.

Due stagioni NBA a 15 punti e 6 rimbalzi di media non sono da buttare per un giocatore agli esordi, ma per valutare l’impatto di Jahlil Okafor a Philadelphia bisogna tener conto anche di altri fattori: condizioni fisiche mai perfette, soprattutto nelle partite ravvicinate, 61 partite saltate, difesa assente e un dominio fisico pronosticato dalla dirigenza che ancora non si vede.

Per queste ragioni il prodotto dell’università di Duke, dopo il ritorno di Embiid, è sul mercato; lo scorso febbraio i Sixers avevano già provato ad imbastire delle trade, ma a partire, forse inaspettatamente, fu Nerlens Noel. Ora lo scenario si sta riproponendo, con anche il coach Brett Brown che si è esposto:

“stiamo esplorando il mercato per vedere cosa c’è la fuori”

Con l’arrivo di Amir Johnson, con i gia presenti Saric ,Holmes, Embiid e con l’esordio di Simmons che potrà giocare minuti anche da 4, i Sixers non hanno fretta di trovare una soluzione per Okafor, che sia ora, prima dell’inizio della stagione, o entro la trade deadline, l’unica cosa ormai sicuro è che il giocatore non fa più parte del progetto Philadephia “Process Is Now”.

2 Commenti

2 Comments

  1. Giorgio Banfi

    22/09/2017 16:48

    Pur essendo un ottimo talento di soli 21 anni, con spiccate doti di realizzatore e con un futuro ancora tutto da costruire, è difficile da inserire in un quintetto titolare dell’nba di oggi, per via dei suoi limiti difensivi, per il raggio di tiro molto corto e per la bassa dimestichezza col palleggio e il passaggio, fondamentali oggi importanti anche per un lungo.
    Resta il fatto che si tratta di un talento ancora molto giovane, che con gli stimoli giusti può adattarsi al gioco, costruirsi un tiro da tre, sacrificarsi di più in difesa, imparare a sviluppare la visione periferica per diventare un discreto passatore e potrebbe fare comodo a molte squadre di prima fascia come sesto-settimo-ottavo uomo dalla panchina.
    Una di queste potrebbe essere Boston, che l’ha a lungo seguito in passato, quando il suo prezzo era troppo alto, ma ora, potrebbe essere una scommessa fattibile!

  2. Massimliano

    22/09/2017 20:07

    Se le condizioni di Embiid sono preoccupanti, perché tutt’a questa fretta per cedere Okafor…… non capisco!!!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA