Seguici su

Chicago Bulls

Hoiberg smentisce le voci su un eventuale taglio di Dwyane Wade.

Le voci su un possibile buyout di Wade vengono smorzate da coach Hoiberg che rilancia il suo veterano fondamentale per lo spogliatoio e non solo.

Coach Fred Hoiberg taglia corto sui rumors riguardanti un possibile buyout di Wade da parte della dirigenza Bulls. Interrogato sulla questione l’allenatore dei Chicago Bulls ha detto:

Attualmente no. Non credo proprio. Dwyane rivestirà un ruolo importante nel team come mentore. Ovviamente giocherà anche e speriamo tutti giochi bene. Avrà la leadership e sarà fondamentale.

Wade ha la player option (vedi la guida di nbareligion) per la stagione in corso con un valore di 23.8 milioni di dollari. Pochi giorni prima del Draft 2017 lo stesso Wade ha annunciato che avrebbe esercitato l’opzione e quindi sarebbe rimasto ai Bulls per la stagione che verrà. I Bulls la sera dopo hanno cominciato la ricostruzione della squadra a seguito della cessione di Jimmy Butler ai Minnesota Timberwolves tra il dispiacere dei tifosi. Le voci sono scaturite da una dichiarazione rilasciata dall’esecutivo dei Bulls John Paxson a seguito della suddetta trade:

So che Gar [Gar Forman general manager dei Bulls, ndr] ha parlato con Leon Rose, l’agente di Dwyane. L’argomento buyout non è stato toccato. In questo tipo di scenario ci avvantaggerebbe. Di sicuro ci avvantaggerebbe. Dwyane è stato un grande “pro” l’anno scorso ed ha esperienza riguardo a molte situazioni diverse. Era a Miami quando hanno trascorso qualche anno di ristrutturazione. Quindi per ora stiamo operando assumendo che lui sarà parte della squadra. Ma come ho detto, se la questione fosse sollevata da loro, noi ne usciremmo avvantaggiati.

Parole consapevoli delle conseguenze quelle di Paxson. Wade dal canto suo sembra sereno in vacanza in Europa e anche nel nostro bel Paese come mostra via Instagram.

What's our group name??? #Vactioncrew minus 2…

A post shared by dwyanewade (@dwyanewade) on

Ad ogni modo Hoiberg sembra sicuro e speranzoso che The Flash farà parte del roster e servirà come guida per lo spogliatoio ringiovanito nella offseason.

Abbiamo parlato un po’. E’ stato in Europa per diverso tempo quindi abbiamo parlato molto attraverso messaggi. Ho in mente comunque di vederlo di persona presto.

La questione andrà avanti, a meno di smentite dello stesso Wade e della dirigenza, fino alla trade deadline, termine del mercato, in Febbraio.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Chicago Bulls