Seguici su

Chicago Bulls

Pippen duro: “Jimmy Butler non è stato un buon leader per i Bulls”

Continuano ad arrivare critiche per l’ex Marquette

Passano i giorni, e nuove critiche dagli ex giocatori NBA continuano a piovere su Jimmy Butler.

Subito dopo la trade che aveva portato il giocatore da Chicago a Minnesota, infatti, l’ex giocatore Anthony Walker aveva parlato di Butler come young-guy killer e un pessimo uomo spogliatoio.

L’ultimo in ordine di tempo a scagliarsi contro la guardia è stato la leggenda dei Bulls Scottie Pippen, che ha criticato la scarsa attitudine da giocatore franchigia di Butler:

Non penso che nel tempo abbia gestito la situazione nel modo migliore, dal punti di vista di leader della squadra. Ho sentito un saccio di voci su Butler che avrebbe parlato male dell’allenatore nello spogliatoio, dicendo cose negative su tutto il coaching staff. 
Semplicemente penso che se sei il miglior giocatore di una squadra non è questo il tipo di atteggiamento che devi tenere.”

Leggi anche – Affaire Jimmy Butler: l’analisi dello scambio

Nonostante le critiche, però, Pippen ha espresso anche opinioni positive sullo spostamento di Butler a Minnesota, dove si riunirà con l’ex allenatore Tom Thibodeau e proverà a tornare “al massimo del suo potenziale”.

Durante la scorsa stagione, durante la quale è arrivata la prima partenza in quintetto della sua carriera, l’ex Marquette ha fatto registrare 24 punti, 6 rimmbalzi, 5.5 assist e 2 rubate a partita.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Chicago Bulls