Seguici su

NBA Playoffs

Gran prova corale dei Celtics che rimontano gli Wizards e vincono gara-1

Grande vittoria per i Celtics che vanno sotto anche di 16 lunghezze nel primo quarto ma poi rimontano e vincono gara-1 contro gli Wizards grazie ad una grande prova offensiva di tutta la squadra.

BOSTON CELTICS

ISAIAH THOMAS : 9. Dominatore della partita. Guida a meraviglia l’attacco dei Celtics, creando per se e per i compagni di squadra. 33 punti e un atteggiamento da leader ormai comprovato in campo. Nel momento più difficile guida la rimonta dei suoi nonostante abbia perso un dente in un contatto di gioco. Chiude la partita con 33 punti e 9 assist, 5/11 dalla lunga distanza in 38 minuti di gioco.

AL HORFORD : 8.5. Quando chiudi una partita ad un rimbalzo dalla tripla doppia significa che hai fatto una grandissima prestazione. Dopo un inizio difficile contro Gortat Horford è salito in cattedra nel secondo tempo, trovando canestri pesanti nei momenti difficili della rimonta ospite e mettendo i punti finali della vittoria. 21 punti, 9 rimbalzi e 10 assist tirando 10/13 dal campo per il centro ex Hawks autore di una partita completa, come dimostra il plus/minus di +26

JAE CROWDER : 8.5. Dall’uomo che non ti aspetti i Celtics hanno trovato 24 punti con 6/8 da tre. Una presenza costante in campo, dopo una serie contro i Bulls giocata non al massimo. Sempre presente nella partita (+21 di plus/minus), fa partire il primo allungo Celtics nella ripresa e con le sue triple mantiene in vantaggio la squadra nel finale in equilibrio.

PANCHINA CELTICS: 8. Messi in campo da Stevens nel disastroso primo quarto la second unit dei Celtics ha vinto nettamente la sfida con i pari ruolo di Washington. Fanno partire la rimonta nel secondo quarto e danno energia e difesa ad una squadra che era sembrata in netta difficoltà ad inizio partita. Tra tutti menzione d’onore per Olynyk (12 punti) e Marcus Smart, vera ancora difensiva della squadra.

WASHINGTON WIZARDS

BRADLEY BEAL: 7. 27 punti con 4/7 da 3 punti Il più costante dei suoi e l’ultimo ad alzare bandiera bianca. Il suo problema è la metà campo difensiva dove, per usare un largo eufemismo, non è esattamente lo stesso di quella offensiva e se questa carenza poteva andar bene in regular season, giunti a questo punto è un vero e proprio lusso

MARCIN GORTAT : 7.5. 16 punti, 13 rimbalzi di cui 8 offensivi, 4 assist Già nella serie con gli Hawks, nonostante i suoi numeri siano stati tutto sommato normali, il ruvido centro Polacco aveva avuto modo di farsi notare ma questa sera è stato per tutto il primo tempo il migliore dei suoi (e nella squadra della meravigliosa coppia Wall-Beal non è facile). La sua presenza a rimbalzo offensivo potrebbe essere un fattore determinante per l’esito finale della serie

JOHN WALL : 6.5 . 20 punti e 16 assist A guardare i numeri si direbbe che il numero 2 dei Wiz ha fatto l’ennesima partita sensazionale e invece non è così. Certo nel primo tempo, soprattutto nella prima frazione, ha dominato ma quando i suoi sono stati in difficoltà non è riuscito a dare quello che da di solito, grazie anche alla straordinaria difesa dei Celtics. Considerato poi il paragone con Thomas esce proprio sconfitto

DIFESA WIZARDS : 3. I dubbi che erano sorti in sede di presentazione della serie, in merito alla difesa degli Wizards, giudicata dai più troppo “allegra”, sono diventati realtà già durante questo primo atto della serie. Il dato più preoccupante non è quello relativo ai punti, anche se 123 sono decisamente troppi, ma quello che riguarda le conclusioni da 3: ben 39 quelle tentate dai Celtics con 19 centri. Se Washington vorrà avere una chance di vittoria deve riuscire ad invertire questo trend e migliorare una difesa sul perimetro che fa acqua da tutte le parti.

 

2 di 2Successivo




Pagelle

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in NBA Playoffs