Seguici su

Miami Heat

Heat furibondi: presentato un reclamo all’NBA per arbitraggio iniquo

La franchigia di Pat Riley ritiene di aver subito un trattamento ingiusto a livello di falli non fischiati

Heat

I Miami Heat sono una delle squadre che spingono di più sulle incursioni in area e sull’attacco “all’arma bianca”. La squadra allenata da coach Spoelstra è prima in NBA per numero di penetrazioni tentate a partita, con 38.9 (altre sei le squadre sopra le 30), ma è in fondo alla classifica dei falli fischiati, con solo il 9.1% degli attacchi di questo tipo premiati con una chiamata arbitrale favorevole. Proprio il rapporto sospetto falli/penetrazioni ha portato la dirigenza della franchigia a presentare un reclamo all’NBA, reclamo che sarà valutato nel corso dei prossimi giorni.

VEDO/NON VEDO

Gli Heat sono inoltre ventisettesimi per tiri liberi tentati a partita. Di questo ha parlato Josh Richardson – guardia ventitreenne che sin qui sta segnando 11.4 punti a gara – in una recente intervista:

Se gli arbitri non fischiano e non ci mandano in lunetta significa che non vedono i falli. Non possiamo pensare troppo a questa cosa perché sposteremmo il nostro focus mentale da noi stessi agli arbitri. Magari se continuiamo ad attaccare e a giocare con intensità inizieranno a premiarci e a fischiare di più.

Gli Heat vengono da una convincente vittoria contro i Milwaukee Bucks (96-73) in cui hanno subito 20 falli e tirato 21 volte dalla lunetta. Resta da vedere se l’esposto presentato all’NBA avrà un effetto positivo o se invece risulterà controproducente, magari perché valutato come eccessivamente “invasivo” da parte delle alte sfere della Lega.

NEWS NBA

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Miami Heat

Stiamo aggiornando la nostra Informativa sulla Privacy in ottemperanza al nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).
Chiudendo questo disclaimer verrà settato un cookie a conferma della presa visione di questo avviso.