Seguici su

Chicago Bulls

Derrick Rose sarà l’unica mossa di mercato per i Chicago Bulls

I Bulls (27-17) hanno fatto un ottimo lavoro rimanendo una squadra di vertice nonostante l’assenza di Derrick Rose, fuori dall’inizio della stagione e sulla strada del recupero dal duro infortunio al ginocchio.

Chicago occupa attualmente la terza piazza ad Est ed è soltato ad una partita di svantaggio rispetto ai New York Knicks, che ha già battuto tre volte in questa stagione, ed appena due partite e mezzo dietro agli Heat campioni in carica.

I Bulls ci sono arrivati grazie alla forza della loro difesa, alla stagione da All-Star di Joakim Noah e Luol Deng ed al sempre più massiccio apporto di Carlos Boozer (nominato di recente Eastern Conference player of the week).
Una o due pedine offensive in più potrebbero spingere i Bulls da ottima squadra ad una leggitima contendente al titolo. Ma difficile che questo aiuto arrivi tramite una trade: se Chicago sarà in grado di fare un salto di livello, lo dovrà fare con il roster attuale.
John Paxon, vice presidente alle operazioni dei Bulls, ha dichiarato ad ESPNChicago.com:
“Siamo molto vicino al nostro massimo salariale. Non siamo in gradi di accollarci contratti di un certo livello e quindi le nostre possibilità ora sono molto limitate. Penso che la squadra sia cresciuta, non è sempre come vorremmo, dobbiamo ammetterlo, abbiamo avuto delle brutte partite quest’anno ma attualmente questo è quello che siamo. Lavoriamo comunque sodo e giochiamo al massimo.
Siamo sempre in allerta per fare mosse di mercato, ma penso e spero che la nostra quest’anno sarà far tornare Derrick in squadra.”
Se D-Rose dovesse tornare anche solo vicino ai livelli della sua stagione da MVP del 2010-2011, sarebbe di gran lunga la cosa migliore di qualunque possibile trade che la squadra possa fare da qui alla chiusura di mercato il 21 Febbraio prossimo.
Paxon sarà senza dubbio coinvolto in numerose discussioni su possibili scambi di mercato, come ogni altro dirigente di questa lega. Ma i Bulls non hanno molti giocatori di cui vorrebbero privarsi a cui altre franchigie sono interresate, quindi il ritorno di Rose sarà la vera aggiunta di questa squadra da qui a fine stagione.

Marco Belinelli ha recentemente dichiarato alla nostra redazione come non veda l’ora di giocare con D-Rose al suo fianco.

Fonte: NBC Sports

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Chicago Bulls