Seguici su

Chicago Bulls

Joakim Noah e il Big Mac per i tifosi dei Chicago Bulls

Ogni volta che i Chicago Bulls raggiungono 100 punti durante una partita vinta allo United Center (quindi tra le mura di casa), scatta automaticamente l’accordo effettuato con McDonalds, che dovrà regalare un Big Mac ad ogni tifoso presente all’evento sportivo di quella notte. Durante la partita disputatasi martedi notte proprio allo United Center, Joakim Noah ha provato a soddisfare tutti i fans presenti, che però si sono dovuti accontentare solamente della vittoria della propria squadra con il risultato beffardo di 99 a 93 contro gli Orlando Magic. A 3,8 secondi dalla fine il centro 27enne ha provato a raggiungere e superare questi 100 punti con una improbabile tripla.

“Ho parlato con lui alla fine della partita, ma ho intenzione di mantenere privata questa conversazione” ha rivelato coach Thibodeau dopo l’allenamento del mercoledi.

Noah, durante l’ultimo minuto della partita incriminata, ha segnato uno dei due tiri liberi che hanno permesso ai Bulls di arrivare a 99-93; successivamente Hinrich ha avuto l’opportunità di regalare il panino ai suoi tifosi dalla lunetta, ma neanche a farlo apposta, li ha sbagliati entrambi (con conseguente bordata di fischi)

“Ero sconvolto in quel momento” ha spiegato Noah dopo la partita. “Mi dispiace che non siamo riusciti a fare un piccolo regalo per i tifosi, il mio non è stato un buon tiro. Volevo solamente cercare di rendere felici i nostri fans, sentivo che volevano fortemente il Big Mac ma dopo il mio tentativo andato a male mi sono sentito doppiamente dispiaciuto. La prossima volta non mi prenderò più la responsabilità di tirare dall’arco.”

Michele Ipprio
@mikeaip

 

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Chicago Bulls