Seguici su

Curiosità

Nove giocatori NBA che hanno distrutto il canestro durante la loro carriera

Intro

L’NBA è spesso nota a chi non segue abitualmente la pallacanestro per la spettacolarità delle azioni. Queste possono essere passaggi no-look, canestri dalla lunga distanza, ma soprattutto schiacciate, ovvero gesti atletici che spesso lasciano a bocca aperta gli spettatori per via del loro coefficiente di difficoltà.

Siccome allora con il passare degli anni se ne vedono sempre più spesso in partite ufficiali, l’NBA – e pure il campionato NCAA, così come diverse high schools – si è attrezzata adottando i cosiddetti breakaway rim, ovvero canestri “a molla” in grado di sopportare il peso e l’esplosività dei giocatori.

Questi ferri non sono dunque sempre esistiti, anzi: fino ai primissimi anni ’80 i canestri erano fissati al tabellone in vetro con l’ausilio di viti piuttosto resistenti – ma non quanto i moderni canestri. Appendersi al ferro significava allora da una parte rischiare, comunque piuttosto raramente, di distruggere il canestro, un probabile infortunio e un ritardo della partita, o addirittura la sua sospensione; dall’altra invece significava dare al pubblico uno spettacolo rarissimo, una dimostrazione di forza che spesso rimaneva impressa per diverso tempo nella mente dei tifosi.

Con l’introduzione di questi nuovi canestri, tali rischi si sono ridotti notevolmente, anche se ci sono state alcune eccezioni. Abbiamo perciò raccolto nove video di giocatori NBA che almeno una volta durante la loro carriera hanno distrutto almeno un canestro, che sia stato alla high school, al college o tra i professionisti della NBA: non ci resta dunque che scoprire chi sono.

Precedente1 di 10

Commento

Commento

  1. Sonic

    09/09/2017 21:58

    https://www.youtube.com/watch?v=yfSvrQfUeAg
    Sabonis con una mano sola senza appendersi.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Curiosità