Seguici su

News NBA

Jennings: “I Warriors hanno tentato di umiliarci”

Storie tese tra Golden State e Washington nei secondi finali della vittoria casalinga dei californiani, tutta colpa di un tiro inopinato di JaVale McGee

jennings

Brandon Jennings va all’attacco dei Golden State Warriors nel dopogara della sconfitta per 139-115 dei suoi Washington Wizards in quel di Oakland, California. La pietra dello scandalo è stata una tripla tentata a 6.5 secondi dalla sirena conclusiva a opera di JaVale McGee, che – per usare un eufemismo – non ha proprio nel tiro dalla distanza una delle armi principali.

Un gesto interpretato come di scherno verso gli avversari, una mossa che ha fatto infuriare Jennings che ha colpito a due mani McGee con un fallo molto duro. Per gli arbitri si è trattato di un flagrant di tipo uno nei confronti dell’ex playmaker dei New York Knicks, ma la vicenda non è finita lì ed è proseguita in sala stampa dove il nativo di Compton, California, ha parlato così.

È una regola di questa Lega, l’ho imparato non appena sono arrivato in NBA. Era già sopra di 20 punti, prendere un tiro del genere significa dire “ehi ragazzi, rilassiamoci un po’ e proviamo a umiliarli”. È stato proprio così, i Warriors hanno provato a umiliarci: per quello ho reagito, è stata una mancanza di rispetto. Non solo McGee col quel tiro, in generale: hanno tenuto in campo fino a due minuti dalla fine Stephen Curry per fargli superare i 40 punti e Draymond Green per fargli raggiungere la tripla doppia. Sono stati irrispettosi: per fortuna che il tiro di McGee non è entrato, altrimenti non so cosa sarebbe successo.

La rivolta di Jennings è stata suffragata dal compagno di squadra, John Wall, che ha difeso l’ex Lottomatica Roma davanti ai giornalisti.

Quando una squadra è avanti di tanti punti a pochi secondi dalla fine, di norma si tiene la palla in mano fino allo scadere dei 24 secondi ma i Warriors non l’hanno fatto. Non penso che Jennings abbia fatto una giocata sporca, anzi: ha fatto la scelta giusta, ha interpretato il pensiero di tutta la squadra. Noi non ci lasciamo umiliare da nessuno, il loro intento era questo ma hanno sbagliato squadra contro cui provarci.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA