Masai Ujiri:”Grazie Trump, vincendo hai reso Toronto una destinazione appetibile!”

Masai Ujiri:”Grazie Trump, vincendo hai reso Toronto una destinazione appetibile!”

Il GM della franchigia canadese ha voluto ringraziare, tra il serio e il faceto, Donald Trump per aver reso Toronto una destinazione più gradita ai free agent

masai ujiri

A meno di due giorni dalla vittoria del repubblicano Donald Trump nella corsa alla Casa Bianca, le reazioni dal mondo NBA continuano ad arrivare tramite social network e interviste alla stampa. Questa volta ha voluto dire la sua Masai Ujiri, GM dell’unica franchigia canadese, i Toronto Raptors.

Ujiri, che con i Toronto Raptors ha vinto il premio di Executive of the Year nella stagione 2012/13, ha voluto ringraziare personalmente Trump, con una dichiarazione tra il serio e il faceto:

“Vorrei ringraziare Donald Trump per aver reso Toronto, con la sua vittoria, una destinazione incredibile per tutti gli atleti.”

La dichiarazione, resa a Neil Davidson del Canadian Press, riprende un po’ il sentimento di delusione e paura che sta crescendo negli Stati Uniti negli ultimi giorni: molti personaggi pubblici -come ad esempio Snoop Dogg– avevano infatti dichiarato di volersi trasferire in Canada nel caso Trump avesse trionfato alle elezioni. Non sono mancate anche le reazioni provenienti dal mondo della palla a spicchi, con JR Smith che, poco dopo la notizia della vittoria del repubblicano, ha pubblicato su Instagram una foto della figlia, dedicandole una sorta di “lettera aperta” nel quale si dimostra preoccupato per il suo futuro, chiedendosi come possa essere successa una cosa simile.

Tornando alle dichiarazioni di Ujiri, non sappiamo se le ha intese come una battuta o se stesse dicendo sul serio, tuttavia non è da escludere che questo stravolgimento politico possa cambiare qualcosa nelle decisioni dei giocatori free agent.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy