Seguici su

L.A. Lakers

I Lakers licenziano Byron Scott. Ettore Messina attende…

I gialloviola han deciso di separarsi dall’allenatore che ha raggiunto il record peggiore della franchigia in singola stagione. Ed ora Ettore Messina può sperare.

Byron Scott

Trentotto vittorie e centoventisei sconfitte. Quanto basta per aver convinto definitivamente i Los Angeles Lakers a separarsi ufficialmente dall’ormai ex head-coach Byron Scott.

Rimarrà nella storia come l’allenatore che ha portato al record peggiore della franchigia in singola stagione: mai era capitato, ai tifosi gialloviola, di gioire per solamente 17 vittorie stagionali a fronte di 65 sconfitte. Mai.

“Vorremmo ringraziare Byron per il suo duro lavoro” ha dichiarato il general manager Mitch Kupchak nella nota ufficiale apparsa sul sito internet del team. “Per la sua devozione e fedeltà negli ultimi 2 anni. Ma abbiamo deciso di cambiare per il miglior interesse nel nome della organizzazione Lakers.”

La decisione arriva tre giorni dopo le parole di fiducia e speranza che aveva rilasciato proprio coach Scott, quando aveva spiegato che lavorare coi gialloviola è il “lavoro dei sogni” e che avrebbe dato tutto per far tornare i Lakers sulla carreggiata delle vittorie. Ora, invece, la dirigenza losangelina dovrà cercare un nuovo allenatore a cui affidare il presente ed il futuro del team che, senza Kobe Bryant, è chiamata a rispondere fin da subito a scelte importanti tra draft NBA e mercato alle porte.

Perso coach Tom Thibodeau, accasatosi ai Minnesota Timberwolves, le alternative sono diverse. Si passa dalla scelta “romantica” ma già abituata a vincere come Luke Walton, attuale assistente allenatore ai Golden State Warriors dei record, fino a passare dal solito Jeff Van Gundy, accostato da tempo a qualsiasi squadra in cerca di un nuovo allenatore, fino ad arrivare ad una scelta italianissima come quella di Ettore Messina, già conosciuto nell’ambiente ai tempi di Mike Brown come head coach e dato come uno dei favoriti dai principali media americani.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Lakers