I Magic aprono alla cessione di Tobias Harris

I Magic aprono alla cessione di Tobias Harris

Lavori in corso in casa Orlando Magic, tra i principali indiziati a lasciare la Florida figura Tobias Harris, in calo di rendimento ma ancora molto appetibile sul mercato

Assieme a Celtics, Hawks e Pistons, tra le squadre che più stanno sondando il mercato in questi ultimi giorni disponibili figurano sicuramente gli Orlando Magic. La franchigia della Florida infatti, dopo il buon avvio di stagione, sta ora cavalcando un poco invidiabile ruolino di marcia di 3-15 a partire dal nuovo anno e, secondo Marc Stein di ESPN, sarebbe aperta a quelsiasi tipo di trattativa per smuovere un po’ le acque.

Dopo Channing Frye, di cui vi avevamo anticipato il possibile inserimento sul mercato qualche giorno fa, sembra che anche il cugino del veterano sia finito nel mirino come possibile pedina di scambio: per chi non ne conoscesse la parentela, si tratta dell’ala 23enne Tobias Harris, estremamente appetibile sul mercato e al centro di numerose offerte occorse ai Magic, i quali, stando sempre a Stein, avrebbero aperto a una possibile cessione del loro esterno.

Solamente la scorsa estate Harris aveva firmato un sostanzioso prolungamento del proprio accordo con Orlando che chiamava ben 64 milioni di dollari in 4 anni. Dopo il rinnovo però l’impatto dell’ala è calato drasticamente in questa stagione, passando dai 17 punti di media con il 36% dall’arco della passata stagione ai 13.7 con il 31% (a cui però aggiunge anche 7 rimbalzi) di quest’anno. Considerati questi numeri in calo, il contratto piuttosto pesante e il talentuoso back court a disposizione di coach Skiles, sarebbe proprio Harris il primo indiziato a lasciare la Florida.

Staremo a vedere dunque se entro il prossimo 18 febbraio Harris cambierà casacca, nell’ambito di un possibile scambio che potrebbe risultare piuttosto importante all’interno degli equilibri di forza attuali della Lega.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy