Seguici su

Curiosità

“Scene da Far West”, Caron Butler ricorda la lite tra Arenas e Crittenton

Nell’estratto della sua autobiografia sul Washington Post, Caron Butler rivela i retroscena di uno dei momenti peggiori della storia della NBA: il litigio, pistole in pugno, tra Gilbert Arenas e Javaris Crittenton

Butler

Recentemente arrivato ai Sacramento Kings, nona fermata di una carriera NBA lunga 14 stagioni (compresa quella a venire) Caron Butler ha deciso di tirare un po’ le somme di una vita difficile e di pubblicare una sua autobiografia, che racconti la sua vita dagli inizi difficili alla periferia di Racine, Wisconsin, fatta di criminalità e problemi con la legge, fino alla carriera di giocatore NBA e al titolo vinto nel 2011.

Mercoledì scorso il Washington Post ha pubblicato un estratto dell’autobiografia, sicuramente quello più interessante per i tifosi della squadra della capitale federale: il racconto, dal punto di vista di Butler, dell’ormai famoso “litigio” tra le guardie dei Wizards Gilbert Arenas e Javaris Crittenton avvenuto nel 2009. Un episodio gravissimo, che costò molto tanto ai giocatori coinvolti quanto ai Wizards, e che Butler racconta così:

Quando sono entrato nello spogliatoio, ho pensato di essere stato trascinato indietro in qualche modo a quei giorni nelle strade di Racine. Gilbert se ne stava di fronte ai suoi due armadietti, quelli che prima erano stati di Michael Jordan, e aveva davanti quattro pistole. Javaris stava di fronte al suo armadietto, con la schiena rivolta a Gilbert.

‘Ehi, MF, vieni a prenderne una’ disse Gilbert a Javaris indicando le armi ‘Ti sparerò con una di queste‘.

‘Oh no, non c’è bisogno che mi spari con una di quelle’ disse Javaris girandosi lentamente come come un pistolero nel vecchio West. ‘Ne ho una proprio qui.’

Tirò fuori una sua pistola, già carica, tirò il grilletto, e la puntò contro Gilbert.

Fu proprio Butler a calmare Crittenton e a convincerlo a mettere giù l’arma, mentre Arenas si defilava. Una scena thrilling che avrebbe spinto la maggior parte dei Wizards alla fuga. Non Butler però, che ha ricordato:

Non sono andato nel panico perché ero passato attraverso cose molto peggiori. Avevo sentito più colpi di pistola di quanti ne potessi contare, e avevo visto tutto quanto prima. Avrebbe potuto essere semplicemente un altro giorno nel South Side.

Il litigio tra Arenas e Crittenton andava avanti da un paio di giorni e riguardava un debito di gioco di 1.100 $ maturato durante una partita a poker tra i due sull’aereo della squadra, al rientro da una trasferta. Il fatto fu trattato con durezza da David Stern, allora commissioner NBA, che squalificò sia Arenas che Crittenton per il resto della stagione. I due riuscirono a evitare la prigione soltanto dichiarandosi colpevoli di possesso d’arma da fuoco. La sospensione costò ad Arenas 7.5 milioni $ circa, mentre Crittenton ci rimise quasi 670.000 $, inoltre l’anno successivo Agent Zero venne ceduto agli Orlando Magic, mentre Crittenton non riuscì mai più a strappare un contratto in NBA. E inoltre i guai giudiziari del prodotto di Georgia Tech non finirono certo con questo episodio: nel 2011 venne accusato dell’omicidio di Jullian Jones, 22enne, madre di quattro bambini, avvenuto ad Atlanta il 26 agosto, durante una colluttazione a fuoco tra Crittenton e un uomo che lo aveva derubato nell’aprile dello stesso anno. Catturato dall’FBI al John Wayne Airport, nell’Orange County, in California, venne poi condannato a 23 anni di carcere.

Pistole e scene da Far West. Se questo è solo l’estratto, cosa ci sarà da aspettarsi dal resto del libro?

Leggi anche: tutte le News sulla NBA

Leggi anche: la replica di “Agent Zero” Gilbert Arenas

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Curiosità