Seguici su

News NBA

NBA, il contratto Nike di Kobe Bryant è in scadenza, quale sarà il futuro?

Ancora nessun contatto tra le due parti per il rinnovo di una linea che da sempre è stata tra le più amate dai fan del basket in tutto il mondo

pau gasol kobe bryant lakers

La lunghissima partnership di Kobe Bryant con il brand Nike sembrerebbe essere ai titoli di coda. Il contratto tra la compagnia dell’Oregon e Bryant è in scadenza questo mese.  Ciò significa che il gruppo che cura l’immagine del giocatore, guidato dalla moglie Vanessa, potrebbe firmare accordi con altri brand già dall’inizio di maggio. In ogni caso, Nike ha rilasciato un comunicato riguardo la vicenda, facendo capire che la situazione per un eventuale rinnovo è tutt’altro che chiara.

“Kobe Bryant è stato un’importante parte della connessione che Nike è riuscita a creare con i clienti. Ci ha spinto verso grandissimi risultati e ha permesso a chiunque lavorasse con lui di fare meglio. Nonostante il nostro rapporto contrattuale stia per finire, lui rimarrà per sempre un membro amato della famiglia Nike.”

Bryant è entrato nella lega firmando un contratto con Adidas nel 1996, cambiando poi brand nel 2003, dopo aver conseguito il three-peat con i Los Angeles Lakers. Da allora, il suo nome è stato uno dei più importanti per Nike. Le sue 11 signature shoes sono state tra le più vendute di sempre, al pari di nomi come Michael Jordan e LeBron James.

Dopo l’incidente che ha portato via Kobe e sua figlia Gianna e altre sette persone, Nike ha rilasciato altri prodotti in serie limitata per i fan del Black Mamba. Il commento di Vanessa Bryant:

“Kobe e Nike hanno creato alcune tra le più belle scarpe da basket di sempre, indossate e adorate sia dai fan che dagli atleti di tutto il mondo. Gli stessi giocatori dell’NBA hanno indossato più scarpe di mio marito che di qualsiasi altro giocatore nella storia. La mia speranza è quella di permettere ai fan di Kobe di poter continuare a indossare i suoi prodotti. Lotterò affinché questo sia possibile. La linea di Kobe viene sempre acquistata in pochi secondi, questo significa che ci sono ancora moltissime persone affezionate a lui. Spero che il rapporto con Nike possa essere ancora lungo e che rifletta l’eredità di mio marito.”

 

Leggi anche:

Super Lega di calcio: è davvero un modello stile NBA?

NBA, Stephen Curry e Julius Randle nominati Player of the Week

NBA, annunciate le date della prossima free agency

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA