Seguici su

News NBA

NBA, Chris Paul conferma: “Nel 2011 ho rifiutato gli Warriors”

In cambio di CP3, i Warriors avrebbero spedito agli Hornets Curry e Thompson

Stephen Curry e Chris Paul

Nelle ultime settimane si era sparsa la notizia secondo la quale Chris Paul si sarebbe opposto alla trade tra gli allora New Orleans Hornets e i Golden State Warriors, che avrebbe visto il suo approdo nella Baia in cambio di due giovani talenti rispondenti ai nomi di Stephen Curry e Klay Thompson.

A differenza dell’ex GM dei Warriors Larry Riley, che ha negato la trattativa, CP3 conferma la veridicità delle voci. Il giocatore degli Oklahoma City Thunder, intervenuto alla trasmissione “The Shot” di Maverick Carter e Paul Rivera ha dichiarato:

“Si è vero, ho rifiutato di andare agli Warriors. La realtà è che non volevo giocare ad Ovest. Sono nato e cresciuto nella East Coast quindi non sono mai stato troppo affascinato da Los Angeles e da tutto il resto prima che mi trasferissi per viverci. A quel tempo per di più, Golden State non era una squadra molto conosciuta. Tutto ciò che sapevo della Baia era la presenza di tante colline.”

Per essere precisi, Paul non rifiutò lo scambio in maniera categorica. Fece sapere alla dirigenza dei Warriors però che l’anno successivo, una volta diventato free agent, non avrebbe firmato nuovamente per loro.

 

Leggi anche:

NBA, Il dottor Fauci lancia l’allarme: “Sport in USA? Ipotesi stop per tutto il 2020”

NBA, Steve Kerr sull’approccio della franchigia: “Lavoriamo come se la stagione fosse ormai finita”

NBA, Dwyane Wade torna a parlare di Kobe

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA