Seguici su

Mondiali Cina 2019

Mondiali Basket 2019, Meo Sacchetti: “Brian? Giusto tagliarlo dal roster”

Brian lascia la Nazionale dopo la decisione del padre di escluderlo dai prossimi Mondiali

Meo Sacchetti

Alla fine Meo Sacchetti ha deciso: suo figlio Brian non farà parte dei 12 che comporranno il roster della Nazionale italiana in vista dei mondiali di basket 2019 in programma da sabato in Cina. Il CT degli azzurri ha di fatto reso noti gli ultimi 2 tagli alla rosa, ossia il già citato Brian Sacchetti e Giampaolo Ricci. Raggiunto dai microfoni dei giornalisti coach Sacchetti ha ‘giustificato’ in questa maniera tale decisione:

“I due giocatori sono Pippo Ricci e Brian Sacchetti. Sicuramente con Gigi Datome e Danilo Gallinari infortunati avevo bisogno di giocatori in quel ruolo che ci permettessero di allenarci un po’ durante la preparazione. Abbiamo aspettato questi due giocatori che si sono ripresi e sono – senza offendere né mio figlio né Ricci – di un livello diverso, perciò la scelta è stata un po’ obbligata. Dietro le scelte può esserci qualcosa di giusto o sbagliato, ma penso sia stata la più giusta per la nostra squadra. Escludere mio figlio? È stato facile da una parte e difficile dall’altra. Facile perché, senza offesa per i due ragazzi, pensiamo di aver portato la squadra più forte. Dall’altra è logico che… avrò dei problemi con mia moglie quando arriverà qui, ma tanto lo avrà già scoperto. Perciò se proprio devo litigare, almeno litigo per telefono”

Una scelta emotivamente difficile, forse, quella del padre di Brian che però ha dovuto fare i conti con le difficoltà di un roster che non vanta un vero e proprio lungo. Meo, durante gli incontri di preparazione le ha provate tutte, fino a raggiungere un equilibrio, più o meno discreto, nelle ultime 2 uscite con l’inserimento del Gallo come ala grande.

Negli scorsi giorni Brian aveva commentato il suo percorso in azzurro, con il padre alla guida, ai microfoni di Tuttosport:

“Sto lottando con le unghie e con i denti, è dura perché so che mio padre non è tenero con me. Stiamo lottando, dobbiamo farci il mazzo e lo sappiamo. Sono super orgoglioso di essere qui a giocarmela, se non ce la farò non ci rimarrò male: uso le malelingue come stimolo migliore, sappiamo tutti che non ci sono favoritismi”.

Nel frattempo, lo ricordiamo, questi sono i 12 azzurri per il Mondiale di Basket 2019: Amedeo Della Valle (1993, 194, G, A|X Armani Exchange Milano); Marco Belinelli (1986, 196, G, San Antonio Spurs – NBA); Alessandro Gentile (1992, 200, G/A, – ); Paul Biligha (1990, 200, C, A|X Armani Exchange Milano); Luca Vitali (1986, 201, P, Germani Basket Brescia); Danilo Gallinari (1988, 208, A, Oklahoma City Thunder – NBA); Daniel Hackett (1987, 199, G, CSKA Mosca – Rus); Ariel Filloy (1987, 190, P, Umana Reyer Venezia); Jeff Brooks (1989, 203, A, A|X Armani Exchange Milano); Amedeo Tessitori (1994, 208, C, De’ Longhi Treviso); Awudu Abass (1993, 198, A, Germani Basket Brescia); Luigi Datome (1987, 203, A, Fenerbahce – Tur). azn

 

LEGGI ANCHE:

Mondiali Basket 2019: ecco il roster dell’Italia

Mondiali Basket 2019: il roster definitivo di Team USA

Mondiali Basket 2019: Team USA torna a vincere contro il Canada

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in Mondiali Cina 2019