Seguici su

L.A. Clippers

NBA, Doc Rivers rimarrà ancora ai Clippers per diverso tempo

“La mattina, di correre verso la macchina per arrivare il prima possibile agli allenamenti. Amo stare attorno a loro. È stato un piacere allenarli”

Se la scorsa estate il rapporto fra le due parti sembrava essersi un po’ rovinato, ora Doc Rivers sembra più che mai il punto cardine del progetto in questi Los Angeles Clippers. Nonostante la fresca eliminazione in 6 partite contro i Golden State Warriors, la stagione dell’ormai prima squadra di Los Angeles (almeno rifacendosi ai risultati delle ultime stagioni) si può definire ampiamente positiva con l’ex coach dei Boston Celtics che è riuscito a plasmare un gruppo solidissimo senza stelle ma con un forte senso di appartenenza ed un gioco molto piacevole.

In vista della prossima stagione poi le cose non possono che migliorare: Danilo Gallinari (miglior stagione in carriera la sua), i due uomini cardine della panchina Lou Williams e Montrezl Harrell percepiranno complessivamente solo $14 milioni, i due rookie Landry Shamet e Shai Gilgeous-Alexander resteranno li dove sono e i Los Angeles Clippers si ritroveranno a poter puntare ad almeno un free agent di primissimo profilo; si parla di Kawhi Leonard come l’indiziato numero uno viste le indiscrezioni che lo vedevano privilegiare la città degli angeli come metà in cui riformare un nuovo contratto.

Di sicuro pero la squadra di Steve Ballmer ripartirà da Doc Rivers che sembra molto vicino a firmare un rinnovo di contratto; Non sono ancora noti i termini precisi del rinnovo, ma Rivers dovrebbe rimanere a lungo a Los Angeles. Quest’ultima regular season avrebbe convinto il campione NBA con i Boston Celtics a prolungare la sua permanenza in California.

” Questo gruppo è come i miei Celtics del 2008, però senza Kevin Garnett, Ray Allen, Rajon Rondo e Paul Pierce. Ho rivisto in loro lo stesso cuore, la stessa predisposizione a giocare duro ogni notte. Questo è il motivo per cui abbiamo legato così tanto. In 20 anni di carriera da allenatore, non sono mai stato così fiero di un gruppo di ragazzi. Sono stati entusiasmanti. Non mi è mai successo, la mattina, di correre verso la macchina per arrivare il prima possibile agli allenamenti. Amo stare attorno a loro. È stato un piacere allenarli”.

 

Leggi anche:

NBA, Gregg Popovich parla del mancato fallo sull’ultimo possesso

NBA, Danilo Gallinari commenta l’eliminazione dei Los Angeles Clippers

Esclusiva NBAReligion: intervista a Riccardo Pratesi

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in L.A. Clippers