Seguici su

News NBA

NBA, Radiati a vita i due tifosi dei Jazz che hanno insultato Westbrook

Dopo il brutto episodio di ieri notte i due tifosi degli Utah Jazz che hanno insultato Russell Westbrook nel corso della partita NBA contro i Thunder sono stati bannati a vita dalla Vivint Smart Home Arena

westbrook

La NBA è un mondo a parte e lo si capisce anche dalla prontezza con cui risponde agli avvenimenti che spesso capitano dentro e fuori dal parquet. Così succede che gli Utah Jazz decidano, in stretto accordo con la Lega, di radiare a vita dalla Vivint Smart Home Arena, i due “tifosi” che nel corso della partita di ieri notte contro gli Oklahoma City Thunder hanno insultato senza mezzi termini Russell Westbrook, scatenando la reazione rabbiosa di quest’ultimo. Il comunicato della franchigia di Salt Lake City è netto e inequivocabile:

“Tutti quelli che sono all’Arena meritano di divertirsi e giocare in un ambiente sicuro e positivo. Il comportamento offensivo non riflette i valori della famiglia Miller, della nostra organizzazione e della nostra comunità. Abbiamo tutti la responsabilità di rispettare il gioco del basket e, cosa più importante, di rispettare ogni singolo essere umano.”

I Jazz hanno poi comunicato di aver avviato e terminato in brevissimo tempo le indagini riguardanti all’episodio incriminato etichettandolo come segue:

“Abbiamo condotto un’indagine attraverso le riprese video e le ricostruzioni dei testimoni oculari constatando un abuso verbale eccessivo e dispregiativo nei confronti di un giocatore durante la partita. Tutto ciò ha violato il Codice di condotta NBA”.

Russell Westbrook, lo ricordiamo, ai microfoni dei giornalisti ha svelato come il tifoso in questione gli aveva detto di “inginocchiarsi come un tempo. Per me, tutto ciò, è completamente irrispettoso. Penso che sia razziale e penso che sia inappropriato”.

Dal canto suo, Shane Keisel, questo il nome del tifoso, si è difeso sostenendo di non aver fatto alcun commento di stampo razzista e sta pensando di fare causa a Westbrook per il caso che si è creato intorno a lui. Nel frattempo la Lega ha multato lo stesso playmaker dei Thunder di 25.000$ per il comportamento tenuto proprio contro Shane.

I giocatori dei Jazz Donovan Mitchell e Thabo Sefolosha hanno espresso il loro sostegno a Westbrook durante le scorse ore sostenendo, inoltre, che i fan debbano essere ritenuti responsabili delle loro azioni contro i giocatori. Queste le parole di uno sconsolato Mitchell:

“Il razzismo e l’incitamento all’odio ci feriscono tutti. Questa non è la prima volta che succede una cosa del genere all’inteno della nostra arena. I tifosi di Utah che ho imparato a conoscere sono accoglienti e inclusivi. L’incidente della scorsa notte non è indicativo della nostra fanbase.”

 

LEGGI ANCHE:

NBA, lite tra Russell Westbrook e un fan degli Utah Jazz

NBA, tensioni tra Russell Westbrook e Karl-Anthony Towns

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA