Seguici su

News NBA

NBA: la pazzesca gara di Booker regala la vittoria ai Suns

Buona la prima per i Phoenix Suns in cui brilla anche DeAndre Ayton; la scena viene rubata al rookie da impressionante Devin Booker

devin booker

Durante la prima vera notte di regular season , la partita tra Phoenix Suns e Dallas Mavericks doveva rappresentare il momento ideale per il confronto tra i due rookie con maggiore pressione sulle spalle: DeAndre Ayton e Luka Doncic. La prima scelta assoluta dell’ultimo NBA Draft ha sicuramente giocato un ruolo fondamentale nel regalare ai Suns la vittoria, ma la sua prova è stata inevitabilmente oscurata da una prestazione monstre di Devin Booker.
Booker, al rientro da un infortunio patito in estate alla mano, ha dimostrato già dalla prima partita di meritare ogni centesimo che il fresco rinnovo con la franchigia dell’Arizona porterà nelle sue tasche per i prossimi 5 anni.
La superstar dei Suns – che per dovere di cronaca deve ancora compiere 22 anni – ha chiuso la partita mettendo a referto 35 punti, di cui addirittura 19 sono arrivati nell’ultimo periodo di gioco nel quale Booker ha collezionato un perfetto 100% dal campo. L’eroe della partita ha poi rilasciato un’intervista a ESPN in cui parla della sua estate e delle sue aspettative per la nuova stagione:

Ogni giorno durante l’estate ho lavorato duramente per questo giorno, per questa stagione. Ho capito col tempo che questa organizzazione c’è sempre per noi, che sarebbe stato speciale. Anche considerando il mio contratto, sarà un anno molto importante per me. […] Quando ti ritrovi ad un certo punto della partita se lì, concentrato solo sul portare a casa la vittoria. La mia idea quest’anno è di provare a vincere il maggior numero di partite possibili e di arrivare ai Playoffs. Lo dobbiamo a questa città. I nostri fans hanno dovuto sopportare un’astinenza troppo lunga. So che tutto questo porta con sé una grande responsabilità per me.”

Parole da vero leader da parte della stella dei Suns che, con un Ayton in più e con tanti nuovi giocatori, proverà a regalare ai tifosi qualche soddisfazione, magari tagliando anche qualche traguardo personale come la prima convocazione all’All-Star Game.

 

 

Leggi anche:

NBA, Mike Malone rinnova con i Denver Nuggets

NBA, Carmelo Anthony: “Non siamo stati uniti difensivamente”

NBA, Kawhi Leonard: “In campo mi sono sentito bene”

 

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA