Seguici su

News NBA

Trovato un difetto cardiaco a Shareef O’Neal, stagione già conclusa e carriera a rischio

Dramma improvviso nella famiglia O’Neal

Shaquille O'Neal

Un fulmine a ciel sereno ha colpito la carriera, ma prima ancora la vita, di Shareef O’Neal, il figlio della leggenda del basket Shaquille O’Neal.

Il giovane atleta, che seguendo le orme del padre stava per intraprendere il suo primo anno di college a UCLA, ha dichiarato tramite il suo account Instagram di aver scoperto di soffrire di un importante problema cardiaco.

View this post on Instagram

Recently I found out I had a serious heart issue … I am very blessed to be here living today, one of those moments on the court could’ve been my last breathe .. I will not be able to participate in sports this year but I will be back in no time … I want to thank god for looking out for me , I want to thank UCLA , my teammates and most importantly my family … this is just a small bump on the road and I gotta push through it .. I am very down about not being able to do sport I love .. I really wanted this year I felt like I was at my best but this is just a minor setback.. my health is most important over everything .. like I said .. I WILL BE BACK.. thank you ❤️❤️❤️

A post shared by Shareef O'Neal (@shareefoneal) on

Per Shareef O’Neal si aprono adesso le porte per un intervento chirurgico, che molto probabilmente lo terrà fermo per l’intera stagione ormai alle porte.

“Recentemente ho scoperto di avere un serio problema al cuore. Sono veramente grato di essere ancora vivo oggi, uno di quei momenti sul campo sarebbe potuto essere il mio ultimo respiro. Non potrò praticare alcuno sport quest’anno ma sarò pronto in poco tempo. Voglio ringraziare Dio per aver vegliato su di me. Voglio ringraziare UCLA, i miei compagni e la mia famiglia… è solo un piccolo incidente di percorso e lo supererò. Sono molto triste di non poter praticare lo sport che amo. Volevo fortemente giocare quest’anno, mi sento come se fossi al mio meglio, ma questo passa in secondo piano. La mia salute è più importante di qualsiasi altra cosa. Come ho detto: TORNERO’. Grazie.”

Il giocatore, che non ha specificato il problema esatto, ha dichiarato inoltre di aver scoperto questo difetto nel corso di uno dei molteplici controlli di routine svolti da UCLA. Shareef O’Neal ha discusso della questione anche in famiglia, e con essa avrebbe preso la decisione di rimanere a UCLA durante la convalescenza per proseguire gli studi.

Durante la riabilitazione, frequenterò le mie lezioni e sarò uno studente normale. Grazie a Dio lo staff medico dell’UCLA lo ha preso in anticipo. Nonostante le difficoltà che un’operazione del genere possano comportare, il giocatore si sente comunque sicuro di ritornare per il 2019, nella prossima stagione.

 

Leggi anche:

Portland Trail Blazers Preview: tra necessità di conferma e interrogativi

Mercato NBA: i Suns ci hanno provato per Butler

NBA, Steve Kerr: “L’ultimo ballo dei Warriors? Spero proprio di no”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA