Seguici su

News NBA

NBA, Silver risponde a Trump: “La politica ha sempre fatto parte della vita dei nostri atleti”

Tra NBA e Trump continuano le storie tese

Adam Silver

Che tra la stragrande maggioranza dei giocatori NBA e il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump non ci sia grande empatia è fatto noto. Tanto che lo stesso Trump, nella giornata di ieri, dal G7 in Canada aveva fatto sapere che non avrebbe invitato i futuri Campioni NBA per i festeggiamenti alla Casa Bianca. Una dichiarazione senza dubbio forte, che non ha lasciato indifferente il Commissioner della lega Adam Silver.

Intervenuto ai microfoni di Stephen A. Smith di ESPN, prima di Gara 4, Silver ha dichiarato:

“Le squadre che hanno vinto il campionato, non solo nel nostro sport ma anche negli altri, meritano di essere festeggiate a Washington. È sempre stata una manifestazione apolitica. Mi rattristano le dichiarazioni del Presidente Trump perché storicamente abbiamo usato la NBA e le altre leghe per unire le persone, non per dividerle”.

Il Commissioner ha inoltre aggiunto, ricordando come Bill Russell fosse presente al Lincoln Memorial nel 1963, quando Martin Luther King  pronunciò il famoso “I Have a Dream”, che:

“La politica è sempre stata parte integrante nella vita dei giocatori”.

La faida tra Trump, Golden State Warriors e Cleveland Cavaliers parte da lontano, più o meno dal settembre scorso quando il Presidente ebbe uno scambio di tweet con Stephen Curry. Successivamente la polemica ha coinvolto anche LeBron James che non più tardi di martedì scorso ha ribadito come chiunque si sarebbe laureato Campione NBA non avrebbe partecipato ai festeggiamenti alla Casa Bianca.

Casi analoghi hanno coinvolto anche gli ultimi campioni NHL Washington Capitals che hanno declinato l’invito dell’ex magnate allo stesso pari dei Philadelphia Eagles campioni NFL, che hanno rinunciato alla cerimonia di festeggiamento.

Leggi anche:

NBA, Donald Trump: “Cavs e Warriors non saranno invitati alla Casa Bianca”

NBA: LeBron James ha giocato le ultime 3 partite delle Finals con una mano infortunata

NBA, Kevin Durant registra un nuovo record e sorpassa Steph Curry

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA