Seguici su

Mercato NBA 2020

NBA: Kawhi Leonard incontrerà Popovich prima del Draft

Il giocatore deciderà a breve il suo futuro

Spurs

L’allenatore  dei San Antonio Spurs Gregg Popovich e Kawhi Leonard si incontreranno poco prima del Draft NBA del 21 giugno, nel tentativo di ricostruire il loro rapporto, incrinatosi nel corso della stagione. A dare la notizia, è stato Adrian Wojnarowski di ESPN.

È stato riportato in passato che un incontro simile tra le due parti nel corso di questa estate era di fondamentale importanza per gli Spurs, ma il tempismo con cui avverrà l’incontro è degno di nota, soprattuto considerando lo status contrattuale di Kawhi Leonard.

Gli Spurs possono offrire al due volte Defensive Player of the Year un’estensione al massimo contrattuale di cinque anni del valore di circa 219 milioni a partire dal 1 luglio.

Nel caso in cui il giocatore non firmasse prima della scadenza di ottobre, Leonard diventerebbe un free agent senza restrizioni nel corso della prossima estate. Probabilmente non è una situazione in cui gli Spurs vogliono entrare, e potrebbe portare ad uno scambio di Kawhi Leonard.

Adrian Wojnarowski ha riferito che le squadre della lega continueranno ad informarsi sull’ex MVP delle Finali NBA, ma che non sono ancora intenzionate a trattarlo. Durante la scorsa stagione, si sono verificate serie crepe nel rapporto tra Kawhi Leonard e gli Spurs, con il giocatore che ha concluso l’annata con solamente nove partite a referto.

Secondo Gregg Popovich, Kawhi Leonard avrebbe insistito che fosse la sua squadra medica, e non quella degli Spurs, a decidere quando sarebbe potuto tornare a giocare. Il suo ritorno però non è mai avvenuto, con Leonard che ha giocato per l’ultima volta il 13 gennaio.

Da allora, le voci su di un possibile scambio di Kawhi Leonard si sono fatte sempre più insistenti, mentre gli Spurs hanno sempre riferito che il rapporto tra lui e Popovich rimane forte. A livello contrattuale, gli Spurs probabilmente non avranno molta flessibilità in questa off-season.

Solo la rinuncia di Danny Green e Rudy Gay ai loro attuali contratti creerebbe uno spazio significativo. L’era di Tony Parker e Manu Ginobili potrebbe inoltre anche terminare quest’estate, con il 36enne francese che si trova nella condizione di free agent senza restrizioni e il quarantenne Ginobili nuovamente indeciso se continuare la sua avventura in Texas da giocatore.

 

Leggi anche:

NBA Finals, Perkins consiglia Golden State: “Sfidate qualcun altro”

NBA Finals, JR Smith sbotta: “Gara 1? Nessuno perde il sonno”

NBA, LeBron James e Stephen Curry d’accordo: “Chi vince non va da Trump”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Mercato NBA 2020