Seguici su

News NBA

Silver a lavoro per evitare il tanking: nuova riforma della Draft Lottery

Il commissioner NBA Adam Silver sta per proporre una riforma della lotteria del Draft. Evitare il fenomeno del tanking è una priorità ed aggiustare la lottery potrebbe essere una soluzione.

La riforma dei meccanismi di Draft Lottery è in atto. Fonti di ESPN annunciano che il commissioner Adam Silver sta lavorando per cambiare il calcolo delle probabilità di accesso alle prime scelte della lotteria del Draft.

La mano ferma di Silver nel perseguire questa riforma è motivata dalla volontà di scoraggiare il cosiddetto “tanking”. Nel finale di stagione capita che le ultime squadre della Lega si lasciano andare, perdendo qualche partita in modo da “peggiorare” il proprio record e cercare di ottenere maggiori probabilità per le prime scelte al successivo Draft. Il punto su cui lavora Silver è proprio questo, diminuire le probabilità che i teams peggiori ottengono per le scelte “alte” al Draft. Questa proposta di conseguenza incrementa le probabilità delle squadre migliori di fare una salto nella lotteria al Draft.

Attualmente la squadra con il peggior record, numero di vittorie su sconfitte stagionali, della NBA ha la possibilità di pescare una scelta non inferiore alla numero 4. Così vale anche per la seconda squadra con il peggior record. Con la nuova proposta messa a vaglio, la prima squadra con il peggior record avrebbe un range di scelta allargato fino alla quinta. Quindi nella lotteria del Draft avrebbe la probabilità di pescare una scelta che va dalla numero 1 alla numero 5. L’effetto a cascata sulle altre squadre determina un cambiamento rimarchevole. La scelta della seconda peggiore squadra ricadrebbe fra la numero 1 e la numero 6. Quella della terza peggior squadra fra la numero 1 e la numero 7.

Le probabilità attuali per le tre peggiori squadre di pescare la prima scelta sono, dalla prima con il peggior record alla terza rispettivamente, 25% ,19.9% e 15.6%. Il gap fra il primo peggior record (25%) ed il quinto (8.8%) sarebbe assottigliato dalla nuova proposta cercando di incrementare la competitività generale.

Altra idea partorita da commissione sarebbe quella di non concedere a nessuna squadra di poter scegliere fra le prime tre scelte per due anni consecutivi. Al momento questa idea non è al vaglio della commissione ma potrebbe successivamente entrare negli uffici della lega.

La commissione NBA (NBA commission committee) dedicata, formata da diversi general manager ed allenatori, dovrebbe riunirsi la prossima settimana per votare una sorta di parere formale da inviare al consiglio dei direttori, incaricati della decisione finale.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA