Seguici su

Denver Nuggets

Nuggets, Nurkic si lamenta : “Non sono qui per stare seduto in panchina”

Nurkic si è lamentato con la stampa per il suo ruolo ai Denver Nuggets; il centro ha visto infatti i suoi minuti in campo diminuire molto nelle ultime partite che sono coincise con l’esplosione dell’altro centro Jokic.

Nurkic probabilmente è l’unica persona a Denver a non essere contenta dell’esplosione di Jokic; il centro a inizio stagione era titolare assieme a Jokic in una line up molto particolare che i Nuggets avevano testato nelle prime partite della regular season. Col passare del tempo, coach Malone ha deciso di utilizzare un quintetto più piccolo per andare incontro alle tendenze generali della lega, con Nurkic titolare e Jokic sua riserva, ma la rapida ascesa di quest’ultimo ha portato ad un ribaltamento dei ruoli. Che chiaramente non ha fatto piacere a Jusuf Nurkic, che ha parlato alla stampa della sua frustrazione per il ruolo che attualmente ricopre ai Nuggets.

È dura. È dura, ho 22 anni e chiaramente non sono qui per stare seduto in panchina, ma sono qui per giocare a basket. Quella del coach è stata una decisione difficile per me, da essere titolare a giocare poco o non giocare affatto. Non posso accettare tutto questo. E probabilmente nessuno capirà la mia posizione, ma è difficile quando non sai se giocherai la prossima partita. Ma come ho detto, è una cosa su cui io non posso decidere, quindi l’unica cosa che posso fare è parlare col mio agente per trovare una soluzione a questa situazione.

UTILIZZO ALTALENANTE PER NURKICNurkic è partito titolare nelle prime 25 partite della stagione per poi partire dalla panchina nelle successive due e addirittura non vedere il campo per quattro partite consecutive negli ultimi 10 giorni prima di rientrare in rotazione, anche se per soli 9 minuti, nella vittoria contro i Timberwolves di pochi giorni fa. Una situazione difficile per Nurkic che si sente sempre più ai margini della squadra.

Non è una cosa bella quando non stai giocando e non ti senti parte integrante della squadra. Non è bello soprattutto quando sei un titolare ad inizio stagione e poi un giorno arrivi alla partita e ti trovi a non giocare più, senza nessuna spiegazione e senza nessuno che ti parli di quello che sta accadendo. Non è bello, ma non posso farci niente, non è una mia decisione, questo è sicuro.

Nurkic, al terzo anno in Nba, quest’anno sta viaggiando a 9.1 punti, 6.8 rimbalzi e 1 stoppata di media a partita in meno di 20 minuti di utilizzo.

Parti in viaggio con noi a Miami dal 21 al 28 marzo: due partite NBA con Fan Experience (riscaldamento da bordocampo e meet & greet) e una bella vacanza a South Beach!

SCOPRI L'OFFERTA DI LANCIO SU LESGOUSA.IT

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Denver Nuggets