Seguici su

Golden State Warriors

Warriors, la marcia prosegue: vittoria a Salt Lake City e record di 19-0

Diciannovesima vittoria su diciannove per i Golden State Warriors, che espugnano Salt Lake City non senza qualche difficoltà. Mattatore della serata il solito Steph Curry, con 26 punti segnati

warriors

Imbattibili. Invincibili. Insuperabili. Lasciamo a voi la scelta del termine che più vi aggrada. Resta il fatto che battere questi Golden State Warriors sembra un’impresa che sconfina i limiti del possibile. Ieri notte però gli Utah Jazz ci sono andati vicini, se non addirittura vicinissimi: 106 a 103 il punteggio a favore di Curry&company (minor scarto della stagione), “graziati” (se così si può dire) da un ultimo possesso gestito in maniera non ottimale dalla franchigia di Salt Lake City.

Top scorer della giornata è stato, guarda un po’, il giocatore dei Warriors col numero 30 sulle spalle: Curry ha messo a referto 26 punti (9/20 dal campo, 4/8 da tre e 4/4 dalla lunetta), 6 rimbalzi, 5 assist e 2 palle recuperate, con 2 turnover. Protagonisti della serata sono stati anche Draymond Green (che ha sfiorato la tripla doppia, con 20 punti, 9 rimbalzi e 7 assist) e Klay Thompson (20 punti con 4 triple su 7 segnate). Dalla parte dei Jazz, da segnalare l’ottima prestazione di Derrick Favors (23 punti, 10 rimbalzi, 2 assist e 2 palle recuperate) e la doppia doppia di Rudy Gobert (13 punti, 11 rimbalzi).

Lo scarto di 3 punti è stato, come detto, il margine più esiguo con il quale i Warriors hanno portato a casa la vittoria in questa prima parte di stagione: i Jazz sono infatti insieme a Clippers e Raptors le uniche tre squadre ad aver perso contro Golden State con un margine inferiore o uguale a 5 punti. 

La vittoria di ieri notte (la 23esima consecutiva in regular season, considerando anche le ultime 4 partite dell’anno scorso) ha permesso ai Warriors di scalzare gli Houston Rockets edizione 2007/08 dal terzo posto della classifica all-time di vittorie consecutive in regular season: nel mirino ci sono ora i Miami Heat di LeBron James (2012/13) con 27 partite vinte consecutivamente.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Golden State Warriors

Stiamo aggiornando la nostra Informativa sulla Privacy in ottemperanza al nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).
Chiudendo questo disclaimer verrà settato un cookie a conferma della presa visione di questo avviso.