Seguici su

playoffs 2014

Miami pareggia la serie 87-83. Ultimo quarto da urlo per Lebron James.

Gara 2 tra Indiana e Miami. Partita del riscatto per Lebron and co. che devono assolutamente modificare l’assetto difensivo per non commettere più gli errori di Gara 1.

 

Il primo quarto inizia subito con una tripla di Hill. Nei primissimi minuti di gioco la difesa di Miami sembra essere molto più compatta di Gara 1, ma Indiana riesce comunque a trovare il modo di segnare facili canestri e a abbattere le linee difensive di Miami.  Lebron poco concentrato in difesa non si accorge di una penetrazione di Stephenson da palla in rimessa. Ritmi blandi in questo inizio partita, solo Wade e Stephenson riescono a dare energia ad una gara fin qui poco entusiasmante. Con 8 punti nei primi minuti, il numero 3 degli Heat fa capire ancora una volta a  Stephenson di non aver gradito le dichiarazioni del giocatore di Indiana. Oltre a Lebron, è Bosh l’indiziato numero uno, il giocatore che è mancato in Gara 1, poco aggressivo sotto canestro e non incisivo dalla media distanza. Spoelstra è costretto al primo timeout a 5 minuti dal termine del quarto con i Pacers a +6. Indiana si dimostra ancora una volta perfetta in difesa, specialmente su Lebron, riuscendo a convogliare le incursioni sotto canestro del Re contro il gigante Hibbert. Gioco di squadra stupendo di Indiana in attacco, grandissimo inizio di Stephenson 9 punti  e due assist. Ma grazie ad una tripla di Battier, Miami si porta a -1 dai Pacere. Un inutile fallo di West a metà campo costa al giocatore Pacers il secondo fallo. Fine primo quarto 21-20 Indiana.

 

 

Il secondo quarto inizia con due triple bellissime di Butler. Ma Miami  fa sul serio e comincia a difendere in maniera sontuosa: pressione sul portatore di palla, raddoppi efficaci che portano l’attacco di Indiana alla forzatura e quindi all’errore. Indiana è tornata in campo senza idee offensive concrete, ne approfitta così la difesa degli Heat che recupera palloni importanti per le ripartenze. Grande stoppata di Wade su Butler che evidenzia ancora una volta come la difesa di Miami voglia vincere la partita. Male in attacco la panchina di Indiana, oltre le due triple di Butler poco o niente in fase offensiva. Malissimo Scola 0-3 nonostante abbia tirato da distanza abbordabile e sempre libero. L’unico dei big three che manca all’appello e ancora Bosh, altra tripla sbagliata per lui. Nell’azione successiva West commette il terzo fallo ancora su James e la folla del Fieldhouse canta “He’s a flooper”. Terzo fallo anche per Bosh, che mette in difficoltà i compagni sia in attacco ma soprattutto in difesa, regalando rimbalzi in attacco ai Pacers. Una tripla di Allen e una di Chalmers costringono Vogel al timeout a un minuto dalla fine 41-33 Miami. Ma il copione non cambia, difesa morbosa di Miami, che impedisce qualsiasi esecuzione offensiva ad Indiana.

 

 

Nel terzo quarto si vede a sprazzi Bosh. Ma da ambo le parti c’è molto confusione in fase offensiva, tanti gli errori realizzativi. E’ sempre Hill che apre le marcature per Indiana con una tripla dall’angolo. Indiana dà il via ad un parziale di 10-4 che costringe Spoelstra al timeout. I Pacers ritrovano le esecuzioni d’attacco che prediligono, e grazie ai rimbalzi d’attacco concessi dagli Heat, 12 fino a d’ora, 6 dei quali al solo Hibbert che si mangia letteralmente Bosh e Hashlem sotto canestro. A causa di queste negligenze difensive i Pacers hanno 11 punti realizzati per seconde chance. Dopo il timeout tripla di Chalmers che riporta gli Heat in vantaggio. Ma la difesa di Indiana fa sul serio, ruba e fa ripartire la squadra come e quando c’ha voglia. Terzo quarto che scorre che è una meraviglia, tra ribaltamenti, triple e tante azioni offensive degne da manuale. Stephenson indemoniato 23 punti, segna la tripla che porta a +6 Indiana. Miami non è più concreta in difesa, subisce il parziale Pacers, e in attacco non finalizza a causa di una difesa ineccepibile dei giallo-blu. PG con la tripla a due minuti dalla fine, ma Bosh risponde nell’azione seguente con una tripla dall’angolo, Cole su scarico di James, imita Bosh e  con un’altro tiro dalla distanza porta Miami a -1. Fine terzo quarto 63-62 Indiana.

 

 

L’ultimo quarto inizia come era finito il terzo, con una tripla di Cole che porta Miami in vantaggio. Ma Hill come negli altri quarti apre l’attacco di Indi e riporta la sua squadra in vantaggio. Molta confusione da ambo le parti, specialmente in difesa. Vogel chiama il timeout sul 70-69. Al rientro Paul George da distanza siderale con la tripla  che fa scoppiare la Fieldhouse 73-69 Indiana a 7 minuti dal termine. A metà quarto avviene uno scontro tra George e Wade. Questo è il break che fa esplodere Lebron: comincia con una tripla, poi alcuni isolamenti ed infine qualche scarico per i compagni sul perimetro. A 4 minuti dalla fine West commette un fallo su James che stava andando a canestro. A 3 minuti dalla fine Miami intensifica la fase difensiva, i Pacers perdono alcuni palloni pesantissimi, su uno di questi arriva il contropiede degli Heat  che si conclude con un tap-in schiacciata di Wade 80-75 Miami. Hibbert con un appoggio a canestro vincente dà speranza a Indiana che resta a -5 a 1.51 dalla fine. Ultimi secondi concitanti, ma alla fine trionfa Miami 87-83. Partita vinta dalla difesa di Miami, che negli ultimi minuti di partita pressa e riesce a far commettere errori all’attacco di Indiana che segna solamente 15 punti in questo ultimo e decisivo quarto. Si vola in Florida per Gara 3, che si giocherà Sabato 24 maggio all’una e mezza di notte.

 

 

FINAL

Bankers Life Fieldhouse
(1-1)87 (1-1)83
Heat Pacers
Pts Wade 23 Stephenson 25
Reb Andersen 12 Hibbert 13
Ast James 6 Stephenson 7
 

 Heat

STARTERS MIN FG-A 3P-A FT-A REB (O/D) AST ST BLK TO PF +/- PTS
James F 42 9-18 1-5 3-6 7 (0/7) 6 2 3 3 3 +4 22
Haslem PF 19 3-5 0-0 1-2 3 (2/1) 1 0 0 0 2 -20 7
Bosh FC 35 4-9 1-4 0-0 6 (0/6) 0 2 1 0 3 -4 9
Wade G 34 10-16 0-1 3-4 5 (2/3) 5 1 0 3 3 -5 23
Chalmers PG 24 2-4 2-2 0-0 1 (0/1) 3 0 0 5 1 -14 6
RESERVES MIN FG-A 3P-A FT-A REB (O/D) AST ST BLK TO PF +/- PTS
Andersen FC 29 1-4 0-1 1-2 12 (2/10) 1 0 1 0 0 +25 3
Cole PG 27 3-4 2-2 3-4 0 (0/0) 2 1 0 0 1 +14 11
Allen SG 24 1-5 1-3 0-0 4 (0/4) 0 1 1 0 2 +16 3
Battier GF 8 1-2 1-2 0-0 0 (0/0) 1 0 0 0 2 +4 3
Lewis F Did Not Play – DNP – COACH’S DECISION
Douglas G Did Not Play – DNP – COACH’S DECISION
Beasley F Did Not Play – DNP – COACH’S DECISION
Jones GF Did Not Play – DNP – COACH’S DECISION
Oden C Did Not Play – INACTIVE
Hamilton C Did Not Play – INACTIVE
TOTAL 242 34-67 8-20 11-18 38 (6/32) 19 7 6 11 17 20 87

 Pacers

STARTERS MIN FG-A 3P-A FT-A REB (O/D) AST ST BLK TO PF +/- PTS
George GF 43 4-16 2-5 4-6 5 (1/4) 6 0 0 3 0 -1 14
West PF 34 5-16 0-1 0-0 6 (1/5) 4 1 1 2 4 +6 10
Hibbert C 41 5-9 0-0 2-2 13 (8/5) 0 1 1 1 0 +3 12
Stephenson GF 44 10-17 2-4 3-5 6 (2/4) 7 0 0 3 5 0 25
Hill G 40 5-9 3-5 0-0 5 (1/4) 1 3 0 0 2 +3 13
RESERVES MIN FG-A 3P-A FT-A REB (O/D) AST ST BLK TO PF +/- PTS
Watson PG 13 0-4 0-1 0-0 3 (1/2) 0 0 0 1 2 -13 0
Scola FC 11 1-6 0-0 0-0 0 (0/0) 1 0 0 0 2 -6 2
Butler GF 8 2-3 2-3 0-0 1 (0/1) 0 1 0 0 1 -4 6
Mahinmi C 6 0-0 0-0 1-2 2 (2/0) 0 0 0 0 0 -8 1
Sloan G Did Not Play – DNP – COACH’S DECISION
Turner GF Did Not Play – DNP – COACH’S DECISION
Allen FC Did Not Play – DNP – COACH’S DECISION
Copeland F Did Not Play – DNP – COACH’S DECISION
Hill SF Did Not Play – INACTIVE
Bynum C Did Not Play – INACTIVE
TOTAL 32-80 9-19 10-15 41 (16/25) 19 6 2 10 16 -20 83

Parti in viaggio con noi a Miami dal 21 al 28 marzo: due partite NBA con Fan Experience (riscaldamento da bordocampo e meet & greet) e una bella vacanza a South Beach!

SCOPRI L'OFFERTA DI LANCIO SU LESGOUSA.IT

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in playoffs 2014