Seguici su

Curiosità

Lutto in casa Houston Rockets: morta la figlia di coach McHale

Alla fine non ce l’ha fatta. Alexandra “Sasha” McHale, 22 anni, si è spenta nel tardo pomeriggio di ieri. La figlia di Kevin McHale, coach degli Houston Rockets, era stata ricoverata in condizioni gravi il 9 novembre e , come detto, nelle scorse ore è morta a causa di Lupus, malattia cronica di natura autoimmune che distrugge cellule a tessuti provocando infiammazioni o danni tissutali, portando, in casi limite, al decesso. McHale, che nelle ultime due settimane aveva lasciato la panchina dei Rockets a Kelvin Sampson, ha già ricevuto messaggi di conforto da migliaia di persone ed anche dal proprietario della franchigia texana: “Voglio porgere le mie condoglianze a Kevin e Lynn McHale per la perdita della loro preziosa figlia “Sasha”. Kevin e Lynn sono dei genitori amorevoli che avranno bisogno del nostro continuo supporto per attraversa questo brutto periodo. La nostra intera organizzazione è in lutto per la perdita della famiglia McHale. Gli siamo vicini e preghiamo per loro”.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Curiosità