Seguici su

Curiosità

Carmelo Anthony spinge i colleghi a combattere le ingiustizie sociali

Carmelo Anthony si rivela ancora una volta particolarmente sensibile alle tematiche sociali e politiche. Con una lettera aperta, invita i colleghi a schierarsi contro le ingiustizie.

Carmelo Anthony ha chiesto ai colleghi atleti di sfruttare la propria influenza per contrastare le ingiustizie sociali. Mercoledì, la stella dei New York Knicks ha scritto una lettera aperta al The Guardian, invitando le star dello sport a chiedere cambiamenti in seguito ai recenti fatti di Dallas.

È responsabilità degli atleti opporsi? Non intendo che questa sia solo degli atleti. Io credo che tutte le persone debbano ribellarsi e far sentire la propria voce. Ma penso che gli atleti abbiano delle potenzialità in più, specialmente al giorno d’oggi, con i social media e tutte le persone che ci seguono. Abbiamo un palco enorme da cui parlare, da dove le persone ascoltano ciò che diciamo, che siano cittadini comuni o qualcuno che ricopre ruoli di potere. Noi abbiamo questa influenza. La questione è se vogliamo usarla o meno. Tutti usiamo i social per le ragioni più disparate. Ma di questi tempi bisogna lasciare da parte le politiche di mercato e le conseguenze che si possono avere con gli sponsor o con le aziende a cui si è legati. Se sei un essere umano, questi temi ti devono interessare.

La NBA è una lega fortissima dal punto di vista commerciale, ma anche molto attenta alle tematiche sociali. Adam Silver infatti ha prontamente convocato Melo per un incontro con il Consiglio di Amministrazione della NBA.

I più attenti ricorderanno la maglietta con la scritta “I can’t breathe”, che circolò in NBA dopo la morte di un ragazzo di colore avvenuta durante l’arresto da parte della polizia.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Curiosità