Seguici su

Golden State Warriors

“Caso Durant”, Silver: “Dobbiamo riesaminare il sistema”

Adam Silver non è molto contento del trasferimento di Kevin Durant ai Golden State Warriors. E tra le righe bastona gli Oklahoma City Thunder.

Durant

Il commissioner NBA Adam Silver, alla conferenza stampa di martedì a Las Vegas, ha affermato di non vedere di buon occhio le formazioni di super-squadre: ovviamente si parla del trasferimento più hot dell’estate. Kevin Durant ai Golden State Warriors.

Non penso che sia una buona cosa per la lega. Nel caso di Kevin Durant rispetto assolutamente la sua decisione: una volta che diventi free agent, fai le tue scelte. Detto ciò, penso che debbano rimanere quei principi… nel senso di creare una lega in cui ogni squadra abbia l’opportunità di competere. Penso che dobbiamo ri-esaminare alcuni elementi del nostro sistema.

I poteri in gioco sono molti: la NBA come istituzione, l’unione dei giocatori, i proprietari, delle grandi e piccole squadre. Grandi e piccole in riferimento al mercato che muovono: ricordiamo che la NBA è prima di tutto un business.

Penso che sia di fondamentale importanza che i fan di ogni mercato possano pensare che la propria squadra sia ben gestita e in grado di competere. Alcuni degli scambi di giocatori che abbiamo visto, non sono necessariamente in funzione della dimensione del mercato. Chiaramente, nel caso di un particolare giocatori, si tratta del desiderio di trovarsi in una situazione con un gruppo di giocatori che abbia già dimostrato di saper vincere.

L’allusione di Silver sembra quindi essere alla debolezza nell’organizzazione degli Oklahoma City Thunder, che con un grande potenziale a disposizione non ha raggiunto risultati soddisfacenti in questi anni.

Qualcuno ha detto “Chris Paul ai Lakers”?

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Golden State Warriors