La governatrice dell’Oklahoma prova a convincere Durant a restare ai Thunder

La governatrice dell’Oklahoma prova a convincere Durant a restare ai Thunder

Anche la politica si intreccia con l’NBA, in Oklahoma la governatrice è pronta ad offrire una carica a Durant se deciderà di restare ai Thunder.

Commenta per primo!
Kevin Durant

Che Kevin Durant sia l’oggetto dei desideri di praticamente tutte e 30 le squadre della lega è oramai un dato di fatto. Spurs, Celtics, Warriors e Thunder sono forse le squadre con più probabilità di poter firmare il numero 35, con l’ultima citata che potrà contare anche sul legame che già unisce KD a Oklahoma City.

In un periodo caldissimo per la politica americana, con la corsa alla Casa Bianca in pieno svolgimento, nello stato dell’Oklahoma è proprio la politica che si intreccia con lo sport e viene utilizzata per cercare di convincere il giocatore a restare in maglia Thunder: la governatrice dello stato Mary Fallin, infatti, ha promesso a Durant un  posto nel suo staff nel caso in cui l’MVP del 2014 decidesse di rifirmare con la sua attuale squadra.

L’Oklahoma ama Kevin Durant e Kevin Durant ama l’Oklahoma” – queste le parole della Fallin –  “Se resterà gli offrirò un posto nel mio staff.” (in un ruolo simile a quello che noi definiremmo assessore allo sport)

Secondo quanto riportato negli ultimi giorni da Marc Stein di ESPN è probabile che Durant decida di firmare un contratto di due anni, con player option dopo la prima stagione, proprio con OKC in modo da poter affrontare nuovamente la free agency la prossima stagione, quando il salary cap si alzerà ulteriormente.

Jacopo Cigoli

@JacopoCigoli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy