Seguici su

News NBA

Griffin, ancora dubbi sul rientro

Il lungo dei Clippers è atteso in campo a breve ma nemmeno coach Rivers sa dire con esattezza quando il suo ritorno avverrà: l’augurio è che sia prima dei Playoffs

griffin

Blake Griffin sta per ritornare in campo per i Los Angeles Clippers, o forse no. L’ala grande in maglia numero 32 è ai box da Natale a causa di un infortunio al quadricipite, infortunio a cui va aggiunto la frattura della mano destra dopo la scazzottata col magazziniere della squadra, Matias Testi.

Fino ad allora i Clippers avevano messo insieme un record balbettante da 17 vinte e 13 perse, dopo l’uscita di scena di Griffin la squadra guidata da Chris Paul ha innalzato il rendimento con un notevole 26-13. Tuttavia nelle ultime settimane la minore profondità del roster e soprattutto il mancato apporto del figlio dell’Oklahoma iniziano a pesare nell’economia degli angeleni, che hanno rimediato 6 sconfitte nelle ultime 9 uscite di cui due battute d’arresto evitabili con Pelicans e Grizzlies – entrambe falcidiate dagli infortuni – e due molto pesanti contro delle contender come Spurs e Cavaliers.

Griffin è sulla via del recupero ma le sue condizioni rimangono un mistero, come traspare anche dalle parole di coach Doc Rivers intervistato a riguardo da Broderick Turner del Los Angeles Times.

Blake sta lavorando sodo, sta molto meglio. Speriamo di averlo di nuovo a disposizione presto, mi auguro prima della fine della regular season. Di sicuro non questa settimana, ma per la prossima già potrebbe tornare. Non ho certezze assolute a proposito, dipenderà molto da come si sente lui. Non vale la pena rischiare ma mi sento di dire che il rischio che la sua stagione fosse finita anzitempo mi sembra ormai scongiurato. Il suo ritorno avverrà a breve.

 

Mancano 13 partite ai Clippers per completare la loro schedule della stagione regolare: sarà importante recuperare Griffin prima della postseason perché, da quando verrà ritenuto dallo staff medico “clinicamente ristabilito”, dovrà scontare 4 gare di sospensione per via del pugno a Testi. Sarebbe dunque auspicabile per Rivers che uno dei suoi elementi più quotati della squadra sconti la squalifica prima dell’inizio dei Playoffs, così da averlo a disposizione fin da subito per le partite decisive della stagione.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in News NBA