DeMarcus Cousins si oppone al licenziamento di George Karl

DeMarcus Cousins si oppone al licenziamento di George Karl

Dopo essere stato interpellato dalla dirigenza dei Kings, Cousins si è dichiarato contrario ad un possibile licenziamento del Coach.

Cousins

Le notizie che riguardano Sacramento non accennano a fermarsi. Stanotte è arrivata l’ennesima puntata del Cousins & Karl drama. Il primo episodio risale a quest’estate, quando George Karl dichiarò come nessun giocatore dei Kings fosse incedibile. Boogie non la prese benissimo e definì il Coach come “una serpe che striscia nell’erba“. In seguito ci sono stati altri scontri duri tra i due, tanto che la situazione, fino a qualche giorno fa, sembrava aver raggiunto un punto di non ritorno.

Invece, proprio nel momento peggiore, Chris Mannix, giornalista di Sports Illustrated, ha rilasciato una notizia che cambia per l’ennesima volta le carte in tavola:

Fonti appartenenti ad entrambe le fazioni hanno affermato che Karl e Cousins considerano recuperabile il loro rapporto. Cousins vuole vincere e sa che giocare per il quarto allenatore in soli due anni non lo aiuterebbe ad avvicinarsi all’obiettivo. Quindi DeMarcus ha fatto sapere ai dirigenti dei Kings che non vuole che Karl venga licenziato. Allo stesso tempo, Karl ha capito che non può soddisfare le aspettative della dirigenza senza l’apporto di Cousins“.

Un effettivo chiarimento tra il Coach e la superstar della squadra porterebbe indubbi benefici ai Kings, la cui stagione è partita nel peggiore dei modi con 7 sconfitte in 8 partite. Invece, negli ultimi due incontri, Sacramento è apparsa in leggera ripresa, risucendo ad avere la meglio sia di Detroit sia di Brooklyn. Il prossimo appuntamento è previsto domenica, alla Sleep Train Arena, contro i Toronto Raptors.

La rincorsa ai Playoff di Sacramento continuerà oppure dovremo assistere ad un’altra puntata del Cousins & Karl drama?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy