Seguici su

Curiosità

Kevin Durant vuole acquistare la sua squadra di NFL preferita

Kevin Durant non ha in mente solo la palla a spicchi. Il giocatore dei Thunder è tifoso degli Washington Redskins fin da quando era piccolo e, in futuro, vorrebbe acquisire una quota della franchigia della NFL.

Kevin Durant

Kevin Durant è nativo dei sobborghi di Washington D.C. e, di conseguenza, non è affatto una sorpresa sapere che la sua squadra preferita di football americano siano gli Washington Redskins. Come la maggior parte dei supporters della franchigia della NFL (National Football League), anche la stessa stella degli Oklahoma City Thunder preferirebbe avere un proprietario diverso da Daniel Snyder, visti gli scarsi risultati di squadra raggiunti sotto la gestione di quest’ultimo.

Chi potrebbe sostituire l’attuale owner dei Redskins? I nomi che circolano in questo momento sono molti e, tra questi, c’è sicuramente da aggiungere lo stesso Durant. L’ex-MVP ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni riguardo ad alcuni futuri investimenti al termine della propria carriera a Matthew Berry di ESPN:

“Se un giorno dovessi decidere di acquistare una franchigia sportiva, la mia priorità sarebbe rappresentata dagli Washington Redskins. Mi piacerebbe acquistarne anche solo una piccola percentuale, mi basta esserne maggiormente coinvolto. Sono un grande tifoso di questa squadra e sono cresciuto a cinque minuti a piedi dallo stadio che ospita le partite interne dei Redskins. Mi sono addirittura tatuato il tatuaggio del team sul mio avambraccio. La prospettiva di acquisire una quota della squadra mi intriga parecchio, ma se ne riparlerà al termine della mia carriera da giocatore professionista di basket.”

Una tipologia di investimento del genere è un trend che sta coinvolgendo la maggior parte dei migliori atleti professionisti di oggi. In principio fu Magic Johnson ad entrare a far parte di cordate imprenditoriali votate al rilevamento di franchigie dello sport professionistico americano; successivamente anche ex-leggende NBA come Michael Jordan e Shaquille O’Neal si sono addentrati in questo genere di business, acquisendo quote minoritarie o maggioritarie di squadre della Lega. Secondo Forbes, però, la classica “gallina dalle uova d’oro” è rappresentata proprio dalla NFL, dato che il valore medio di ciascuna squadra di football americano è stimato intorno ai 2 miliardi di dollari.

Cosa succederà al termine della carriera di Kevin Durant non è dato saperlo, ma l’idea di vedere il fuoriclasse dei Thunder al timone di una franchigia di NFL è davvero stuzzicante per le fantasie dei fan dei Redskins.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Curiosità