Seguici su

Mercato NBA 2017

Blake Griffin: “Voglio terminare la mia carriera con i Clippers”

Blake Griffin non ha nessuna intenzione di lasciare i confini assolati di Los Angeles.

L’atletica e fisicata power forward ha rilasciato un’intervista ad Alex Kennedy di Basketball Insiders nella giornata di venerdì, esprimendo tutta la sua ferrea volontà di rimanere a giocare per l’unica franchigia NBA che abbia mai conosciuto durante la sua carriera cestistica, ovvero i Los Angeles Clippers:

Adesso Los Angeles è la mia casa. Qui è dove sono stato draftato anni fa ed è sempre da qui che tutto ha avuto inizio. Di conseguenza, non sto cercando di andare da nessun’altra parte. Detto ciò, nella NBA non si sa mai cosa possa accadere in futuro: è un business e, come tale, noi giocatori dobbiamo stare a questo gioco. Ma io amo questo posto, sono molto felice qui, e mi piacerebbe finire la carriera con i Los Angeles Clippers.

I Clips si erano assicurati le prestazioni di Griffin selezionandolo come prima scelta assoluta al Draft del 2009. Dopo aver saltato interamente la sua prima stagione da professionista per via di una rotula rotta, Blake Griffin si è letteralmente abbattuto sulla NBA come un tornado, facendo registrare medie di 22,5 punti e 12,1 rimbalzi a partita. Tutto ciò a soli 21 anni di età…

L’ascesa fulminea di Griffin nell’elite delle superstar NBA ha permesso ai Clippers di diventare addirittura la prima squadra di Los Angeles, scalzando dal “trono” i cugini/rivali dei Lakers. In 5 stagioni con l’ala forte in squadra, i Clips hanno raggiunto i playoffs in ben 4 occasioni, facendo registrare un record totale tra partite vinte e partite perse di regular season pari a 241-153.

E’ vero, ho attraversato alcuni momenti difficili con questa franchigia, soprattutto nel mio anno da rookie, dove non siamo riusciti ad esprimere un buon gioco a livello corale. Quindi non è stato tutto rose e fiori come in questo momento. Ci sono stati anche molti rumors di mercato su di me, amici e compagni di squadra che se ne vanno e vanno a giocare da un’altra parte…Nonostante ciò, ho sempre avuto fiducia in questo team e non lo abbandonerei per nulla al mondo.

C’è anche da dire che il roster attuale dei Los Angeles Clippers può contare su giocatori del calibro di Chris Paul e DeAndre Jordan, entrambi rifirmati per altri due anni. La maggior parte delle squadre nella Lega non può far affidamento ad un supporting cast del genere. Inoltre, Los Angeles rappresenta una metropoli che dispone di una grande varietà di opportunità di marketing ed esposizione ai media, con la sola New York a reggere il livello della città della California. Quindi, nella realtà dei fatti, non ci sarebbero altre ragioni valide per Blake Griffin di lasciare Los Angeles.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Mercato NBA 2017