Seguici su

Miami Heat

LA Lakers interessati a Wade, e viceversa

Dwyane Wade e i Miami Heat, una storia d’amore che dura da 12 anni e che potrebbe essere giunta al capolinea. Il nativo di Chicago a quanto pare dovrebbe uscire dall’accordo attualmente vigente con la franchigia di Micky Arison qualora le due parti non trovassero un’intesa sul prolungamento contrattuale. Se Wade dovesse effettivamente decidere di usare la opt out clause, oltre a rinunciare a 16.1 milioni di dollari (mica spicci) il numero 3 potrebbe anche decidere di salutare Miami per accasarsi da qualche altra parte.

Nelle scorse settimane si era parlato di un’ipotesi (in realtà mai tramontata) Cleveland Cavaliers , dove D-Wade si  ricongiungerebbe con l’amico LeBron James.
Negli ultimi giorni tuttavia si sono fatte sempre più insistenti le voci riguardo un possibile approdo del prodotto di Marquette University ai Los Angeles Lakers. La squadra angelena ha infatti una maggiore libertà di movimento dal punto di vista del cap space rispetto agli Heat (soprattutto se Pat Riley decidesse di mettere sul banco 80 milioni di dollari per il rinnovo di Goran Dragic (leggi qui)), e a quanto pare D-Wade sarebbe tentato da un’avventura in quel di Los Angeles.

Una conferma indiretta del possibile addio di Wade alla franchigia di Miami è arrivata dallo stesso giocatore quando, durante un’analisi delle Finals svolta per conto del network ABC, ha (involontariamente?) parlato degli Heat al passato, come se fosse un’esperienza conclusa.

Lapsus freudiano o atto intenzionale per mettere pressione agli Heat? Non lo sappiamo, ma per la risposta non resta che attendere.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Miami Heat