Seguici su

News NBA

Wittman, Beal e Pierce parlano dell’infortunio di Wall

L’infortunio di Wall ha scosso tutto l’ambiente di Washington, il playmaker sarà probabilmente costretto a saltare gara 3 di stasera, inizio alle ore 23 italiane, e forse l’intera serie con gli Atlanta Hawks.
Washington in questi playoffs era 5 vittorie e 0 sconfitte con Wall in campo e questo infortunio potrebbe ridimensionare questi ottimi playoffs fino a qui disputati dalla squadra di coach Wittman.
Proprio Wittman, insieme a Beal e a Pierce, ha voluto rilasciare delle dichiarazioni sull’infortunio del suo playmaker. Partiamo proprio dal coach dei Wizards che ha dichiarato:

Con il gonfiore così notevole sapevamo che forse una buona notizia c’era. Vedremo come andare avanti e che cosa significa realmente, si sta ancora consultando con i medici ma la mano è al momento piuttosto gonfia. Non può fare nulla da solo con quella mano figuriamoci se lui non ha ossa rotte.

Wittman aveva comunque la flebile speranza che Wall avrebbe potuto disputare anche gara 2 e riguardo alla possibilità di un ritorno del suo playmaker si era espresso così:

Speravo che avrebbe potuto giocare gara 2 ma non ce l’ha fatta, è passato solo qualche giorno dall’infortunio. Non c’è alcun calendario per una cosa del genere, vedremo giorno dopo giorno e penso che sia il modo migliore di guardare questo infortunio. Abbiamo avuto modo di prepararci come squadra a giocare senza di lui e credo che i ragazzi si stiano preparando per questo – ha poi aggiunto – Conoscendo John, se c’è una piccola possibilità di poter giocare lui sta cercando di trovarla, questo è il tipo di ragazzo che è.

Il compagno di back court di Wall, Bradley Beal, sull’infortunio ha dichiarato:

Stiamo pregando per il meglio, ma siamo preparati al peggio. Ci sentiamo ancora di avere gli strumenti e il game-plan per vincere.

Paul Pierce, fondamentale fino a questo momento per Washington, ha dichiarato:

Nessuno può riempiere lo spazio lasciato da John, non deve venire da me o da altri il contributo dato da Wall ma da tutta la squadra insieme. In nessun modo ci sentiamo che questa serie sia finita o cambino i nostri obiettivi. Continueremo ad andare in campo per raggiungere i nostri obiettivi. Certo è sicuramente difficile per la squadra senza John ma sono sicuro che è ancora più devastante per lui, ha lavorato così duramente per arrivare a questo punto della sua carriera e per giocare così bene in questi playoffs, e sentire questo tipo di notizie, so che è devastante. – Infine Pierce ha concluso dicendo – Sto più male per lui che per ogni cosa perché so quanto è brutto voler essere in campo e non poter giocare. Le mie preghiere vanno a lui e alla sua famiglia in questo momento.

Stasera, come detto, è in programma gara 3, vedremo se Wall tenterà un recupero, che appare in ogni caso difficile, per la gara odierna oppure riposerà ancora e cercherà di recuperare per le prossime sfide con gli Hawks.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in News NBA