Seguici su

New York Knicks

Andrea Bargnani visto da Coach Fisher: “Se gioca così, ci rende una squadra migliore”

Marc Berman del New York Post ha cercato di dipingere un ritratto della situazione attuale dei New York Knicks ed in particolare di Andrea Bargnani. Coach Derek Fisher è certamente contento delle prestazioni del #77 nel corso delle ultime settimane. Finalmente libero dagli infortuni, in una squadra senza stelle e senza obiettivi per questa stagione, Bargnani ha messo in mostra le proprie capacità. L’ultima prestazione contro i pur non eccellenti Philadelphia 76ers nel giorno di Pasqua gli è valsa l’approvazione e l’applauso del pubblico del Madison Square Garden.

I fans avevano appena assistito all’impegno totale di Andrea Bargnani sui due lati del campo, che ha dato origine ad una prestazione da 25 punti, 8 rimbalzi, 4 stoppate e 4 assist. I Knicks, guidati dall’agonismo di Bargnani – qualche mese fa un frase del genere sarebbe risultata ironica -, hanno battuto i non irresistibili Sixers per 101-91.

Coach Derek Fisher ha quindi potuto finalmente vedere in azione al massimo del proprio potenziale il pick #1 al Draft 2006.

Per me sono più importanti gli 8 rimbalzi e le 4 stoppate che i punti – so bene che ha punti nelle mani. Se prende rimbalzi in quel modo ed usa i suoi centimetri per stoppare, ci rende una squadra migliore.

Il Mago in maglia Knicks

L’obiezione più naturale riguarda la scarsa continuità di Bargnani nel mettere in campo cattiveria agonistica e sfruttare al massimo le proprie possibilità. In merito a tale questione, Fisher ha risposto così:

[Andrea] è riuscito molto spesso a difendere sulle ali lontano dal canestro. Ma è capace di difendere anche sui giocatori più grossi. Bargnani è un cestista estremamente talentuoso e gli infortuni lo hanno limitato molto. Qualsiasi cosa accadrà in futuro, il modo in cui sta concludendo questa stagione sta mostrando, non solamente a noi, ma anche alle altre squadre, che lui è un giocatore veramente dotato e lo sta provando a tutti, noi compresi. Se lui tornerà con noi, sarà un bene. Altrimenti riuscirà a fare bene in qualsiasi situazione.

Le ultime parole di Coach Fisher aprono quindi la questione del contratto di Andrea Bargnani, che scadrà in estate. A quanto pare i Knicks stanno valutando un’offerta da fare all’italiano, che in ogni caso rappresenta una temibile arma offensiva. Secondo quanto riportano le voci di corridoio, tale offerta potrebbe essere il minimo per i veterani o poco più. Bargnani potrebbe quindi lasciare i Knicks nel caso in cui altre franchigie decidessero di puntare sul grande potenziale dell’ex-Toronto, potenziale però troppo poco espresso negli ultimi anni.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in New York Knicks