Seguici su

Primo Piano

I migliori 10 giocatori della NBA 2021/2022 secondo ESPN

ESPN ha pubblicato la lista dei 100 migliori giocatori della prossima stagione

Come in ogni inizio stagione NBA che si rispetti, ESPN ha rilasciato la sua classifica riguardo i migliori giocatori della prossima annata sportiva. Rispetto a soli 10 mesi fa, c’è qualche cambio importante all’interno della top-10, con diversi atleti che hanno perso la loro posizione originaria, scivolando in basso. Andiamo quindi a vedere chi sono i dieci giocatori NBA più forti secondo ESPN.

Prima cosa da sottolineare, nella lista dei 100 atleti più forti della lega troviamo anche il nostro Danilo Gallinari. L’italiano si piazza in 99esima posizione, appena sopra Norman Powell (100°) e sotto Steven Adams (99°).

 

10. James Harden

Risultati NBA

Squadra: Brooklyn Nets

Stats 2020/2021: 24.6 punti, 7.9 rimbalzi, 10.8 assist

All’interno di questa top 10 troviamo il Barba. Il cambiamento di ruolo da Houston e Brooklyn fa pagare qualche posizione di troppo a James Harden che rimane però uno dei talenti più cristallini di questa lega. Da sottolineare come nel nuovo ruolo in cabina di regia dei Nets Harden riesca a distribuire assist a ripetizione, tanto da andare spesso e volentieri in doppia cifra. Chiaro, il suo apporto ai Playoff è mancato in maniera particolare, ma sappiamo tutti che l’ex Houston ha pagato un infortunio al bicipite femorale proprio durante la serie contro Milwaukee. Ha provato ad aiutare comunque i suoi, rendendosi disponibile a scendere in campo, seppur visibilmente a mezzo servizio. Ecco, dovessimo ritrovarlo in forma smagliante durante la prossima postseason, si salvi chi può.

 

9. Anthony Davis

davis infortunio

Squadra: Los Angeles Lakers

Stats 2020/2021: 21.8 punti, 7.9 rimbalzi, 3.1 assist

Discorso simile a quello appena fatto su James Harden. Anthony Davis si è presentato ai Playoff 2021 con più di qualche acciacco fisico ed è tornato in campo nel primo turno di postseason contro i Phoenix Suns con evidenti limiti fisici. Sostanzialmente non riusciva a correre. Anche così si può spiegare l’eliminazione dei Los Angeles Lakers della scorsa stagione, falcidiati dagli infortuni. AD rispetto al 2019/2020 ha forse fatto qualche passo indietro rispetto a qualità e prestazioni messe in mostra. È quindi atteso ora ad una maturazione definitiva, anche perché i Lakers del futuro vorranno contare su di lui.

Precedente1 di 5
Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Altri in Primo Piano